Musica, concerti e feste: novità sul tema della pianificazione acustica a Grosseto

Pronta la variante che sarà sottoposta al vaglio del Consiglio comunale

| Categoria: Attualità
STAMPA

GROSSETO - È pronta la variante al Piano comunale di classificazione acustica che individua nuove aree di spettacolo a carattere temporaneo, mobile o all'aperto, nel capoluogo e nelle frazioni.

Il documento, che sarà sottoposto al vaglio del Consiglio comunale per l'adozione, servirà a garantire, su richiesta di cittadini, associazioni e operatori economici, una migliore gestione delle attività di animazione e di intrattenimento in alcune zone del territorio comunale non ancora contemplate nel Piano.
In particolare, per quanto riguarda le aree urbane, si è tenuto conto delle molteplici iniziative promosse negli anni, soprattutto nel periodo primaverile ed estivo, mentre per la frazioni sono state valutate le necessità legate all'organizzazione delle tradizionali feste di paese e di quegli eventi che coinvolgono gran parte dei residenti. Infine per i luoghi di vacanza è stato necessario fare chiarezza circa la compatibilità delle attività di intrattenimento svolte nella stagione turistica con i limiti di zona.
Alle aree già previste nel Piano, se ne aggiungono quindi di nuove, sempre per spettacoli a carattere temporaneo: a Grosseto il parco di via Giotto, il parco Ombrone, l'area dei gonfiabili in viale Europa e l'area vicina alla parrocchia di Santa Lucia, a Roselle la Cava e l'area del campo sportivo, a Istia d'Ombrone il campo sportivo, a Rispescia l'ex Enaoli, a Principina mare l'area del centro commerciale in via Tirreno, il piazzale Tirreno, l'area delle attività commerciali (sempre in via Tirreno) e l'area degli stabilimenti balneari. Per Marina sono state invece inserite l'area del luna park e quella degli stabilimenti balneari a destra e a sinistra del porto, nonché la parte sopraelevata del porto turistico; e ancora il piazzale Elba e l'area della colonia di via Elba. A Montepescali piazza del Baluardo e a Braccagni l'area fiere.
Queste aree oggetto della variante vanno ad aggiungersi a Grosseto al Pis (Piano integrato dei servizi) del Commendone, alla Cavallerizza, al Cassero senese, all'area dell'impianto polivalente Barbanella; a Marina all'area adiacente al campo sportivo in località il Cristo e al pattinodromo, a Istia all'area della struttura polivalente Istia d'Ombrone, ad Alberese al campo sportivo, a Braccagni al campo sportivo e a Batignao all'area adiacente al campo sportivo.
In totale saranno 29 le aree destinate a spettacolo temporaneo di cui otto a Grosseto e le altre nelle frazioni e nel resto del territorio.
“Il provvedimento, frutto di numerosi incontri e confronti con i soggetti interessati e con i residenti – ha spiegato l'assessore Giancarlo Tei -, una volta approvato in via definitiva dal Consiglio comunale, consentirà di agevolare il percorso per chi desidera organizzare spettacoli pubblici e di accelerare la fase autorizzativa da parte della pubblica amministrazione. L'intento è quello di venire incontro alle esigenze di tutti, offrendo anche uno strumento mirato a facilitare il lavoro degli uffici”.
All'elaborazione della variante, rispetto alla quale l'autorità competente ovvero la Commissione tecnica Vas ha esluso la necessità di procedere con la Valutazione ambientale strategica, ha fatto seguito il lavoro per disciplinare le nuove aree in riferimento al Regolamento comunale per le attività rumorose. Per ogni area saranno infatti stabiliti i limiti di emissione acustica, gli orari, i giorni, il numero massimo di eventi e le modalità di svolgimento delle manifestazioni.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK