Bandiera Blu: la Maremma continua a dominare

Tra le 248 spiagge italiane insignite, quelle in provincia di Grosseto fanno incetta: tra le caratteristiche vincenti la cura dell'arredo urbano, la gestione dei rifiuti, le spiagge accessibili e molto altro

| di Davide Lesti
| Categoria: Attualità
STAMPA

GROSSETO - L'edizione 2015 delle Bandiere Blu premia 248 spiagge italiane, con 9 new entry rispetto all'edizione passata, mentre escono dalla lista, per non aver rispettato i rigidi standard, cinque località.

Le pagelle sono state stilate dalla Fondazione per l'educazione ambientale (Fee), sulla base dell'eccellenza delle acque e su diversi fattori ambientali e paesaggistici. Tra i vari indicatori: impianti di depurazione funzionanti, gestione dei rifiuti, cura dell'arredo urbano e delle spiagge e la possibilità di accesso al mare per tutti i fruitori senza limitazioni.

La premiazione si è svolta presso la sede della Regione Lazio, durante la quale il Comune di Castiglione della Pescaia, insieme ai comuni di Grosseto, Monte Argentario e Follonica, si sono aggiudicati ancora una volta e per il 2015, il prestigioso riconoscimento. Un premio istituito nel 1987 anno in cui, il piccolo paese maremmano di Castiglione della Pescaia, riscosse la sua prima bandiera.

Sono tanti e rigidi i parametri utilizzati per la selezione delle località: dall'applicazione di regole più restrittive di quelle previste dalla normativa nazionale all'efficienza della depurazione delle acque reflue e della rete fognaria (deve essere allacciato almeno l'80% del territorio) passando per la raccolta differenziata, le aree pedonali e ciclabili, attenzione all'arredo urbano, i servizi delle spiagge, lo spazio dedicato all'educazione ambientale nelle scuole e fra i turisti. E ancora la qualità delle strutture alberghiere, la certificazione delle procedure di enti e strutture turistiche del territorio e una pesca sostenibile. Il tutto valutato attraverso i dati degli ultimi quattro anni forniti ai singoli comuni dalle Agenzie regionali per la protezione dell'ambiente.

Grande soddisfazione dunque per il sindaco Giancarlo Farnetani e la sua giunta che, proprio in questi giorni, sono alle prese con le manifestazioni sportive Giornate Europee dello Sport e con la tappa di arrivo del Giro d'Italia di giovedì 14 maggio.

"Un grande traguardo raggiunto dal nostro comune – spiega il sindaco Farnetani -. Un tassello, che si va ad aggiungere a quelli che Castiglione ha saputo guadagnare fino ad ora e che significa molto in termini di qualità ambientale e di mantenimento degli standard. Standard che risultano sempre più difficili da mantenere visti gli insufficienti fondi statali stanziati con conseguenti sacrifici da parte dei Comuni, ma che si rivelano però indispensabili se messi in relazione ad una politica di miglioramento continuo necessaria al mantenimento e alla tutela del patrimonio naturale di cui disponiamo al fine di favorire un turismo di qualità. A questo proposito, ringrazio tutti gli operatori balneari castiglionesi per lo splendido lavoro svolto".

Le località toscane premiate in Toscana sono:

TOSCANA (17): Carrara (Massae Carrara); Forte dei Marmi, Pietrasanta, Camaiore, Viareggio (Lucca); Pisa-marina di Pisa-Tirrenia-Calambrone (Pisa); Livorno-Antignano/Quercianella, Castiglioncello e Vada di Rosignano Marittimo, Cecina-Marina/Le Gorette, marina di Bibbona, Castagneto Carducci, San Vincenzo, Piombino-parco naturale della Sterpaia (Livorno); Follonica, Castiglione della Pescaia, Marina e Principina di Grosseto, Monte Argentario (Grosseto)

Davide Lesti

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK