Castiglione della Pescaia: installate 22 telecamere per garantire la sicurezza

Il sindaco Farnetani:«Tutta l’operazione, completamente finanziata dall’Amministrazione comunale, è legata al patto per la sicurezza"

| Categoria: Attualità
STAMPA

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA - Sono operative già da questo fine settimana le telecamere di video sorveglianza antincendio e per garantire la sicurezza a Castiglione della Pescaia. La prima opera di installazione è stata completata a tempo di record, mentre nei prossimi giorni si concluderanno le altre due fasi programmate. La realizzazione dell’intervento è legato al patto per la sicurezza sottoscritto di recente con la Prefettura di Grosseto, la Regione Toscana, la Provincia di Grosseto e il comune di Castiglione della Pescaia.


Il sindaco Giancarlo Farnetani e la giunta sono stati decisi nel procedere e dare il via libera al progetto: «Dobbiamo difenderci da chi ci sta attaccando incondizionatamente da mesi, magari appiccando un incendio o distruggendo il patrimonio pubblico – ha detto il primo cittadino. La video sorveglianza è un logico deterrente con costi relativamente minimi. Attraverso questo intervento andiamo verso l’attivazione del progetto “Controllo del territorio, sicurezza stradale e videosorveglianza” previsto dal patto per la sicurezza e teso a raggiungere ottimali livelli di integrazione tra l’attività di prevenzione, contrasto alla criminalità e prevenzione sociale».

Il sindaco ha poi spiegato i dettagli dell’operazione per contrastare i tanti atti vandalici che sta subendo il paese negli ultimi tempi: «Di fatto l’installazione del sistema di vigilanza antincendio e per garantire la sicurezza, nella prima fase 22 telecamere, che abbiamo individuato e deciso di attivare fin da questo fine settimana, va a sostituire la video sorveglianza fissa e mobile attivata per esigenze investigative lo scorso anno, in seguito ai numerosi incendi dolosi subiti. Oltre alle telecamere posizionate in punti strategici del paese per avere un’ampia copertura del territorio, come prevede la legge sulla privacy ci saranno anche dei cartelli che segnaleranno la posizione delle stesse. Una linea diretta e dedicata con la sala operativa della polizia municipale consentirà l’archiviazione delle immagini statiche e quella dei filmati, come prevedono anche in questo caso le norme».

Tre appunto le fasi che completeranno la totale installazione della video sorveglianza su tutto il territorio comunale, con la prima già definita e in funzione da questo fine settimana.

Fase 1. Già da questo sabato le telecamere di video sorveglianza per i controlli antincendio e sicurezza entreranno in funzione nel capoluogo: in particolare nelle vie d’accesso all’area urbana. In totale saranno 22 le telecamere operative: nell’area collinare, a ridosso della strada Panoramica, a poggio d’Oro, a Riva del Sole e Casa Mora. Costo di questa prima operazione per l’installazione circa 20 mila euro.

Fase 2. Entro 10 giorni ulteriori 12 telecamere saranno installate per garantire la sicurezza nell’area urbana: saranno installate principalmente nei luoghi a maggior afflusso di persone, dove si stanno registrando frequentemente atti vandalici verso il patrimonio pubblico, e furti nelle abitazioni. Una anche all’ingresso della frazione di Punta Ala. Costo circa 10 mila euro.

Fase 3. In seguito saranno installate altre telecamere nei punti dove ci sono le isole di raccolta dei rifiuti. Costo circa 10 mila euro.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK