Orbetello, torna il sereno sulla Costa: spettacolare nascita di esemplari di tartaruga marina

Piccoli di Caretta Caretta avvistati sulla spiaggia di Giannella

| Categoria: Attualità
STAMPA

ORBETELLO -  Dopo il disastro in laguna, i tronchi trasportati dall'Ombrone che hanno invaso le spiagge più belle, ci pensa la natura a ri-certificare lo stato di salute della costa maremmana.

Ieri mattina una diecina di piccoli esemplari di tartaruga marina Caretta caretta, appena schiusi dalle loro uova, sono stati avvistati sulla spiaggia libera di Giannella, vicino al Camping Village. Probabilmente già nella notte alcuni esemplari avevano preso la via del mare e non è escluso che l'evento si ripeta questa notte. La schiusa – un'autentica sorpresa - avviene solitamente nelle ore notturne laddove c'è stata la nidificazione e il deposito delle uova (tra 60 e 100). Si tratta della seconda segnalazione di nidificazione della specie in Toscana, dopo il caso del Puntone (Scarlino) nel 2013.

Ad allertare la Capitaneria di Porto, il Centro di recupero Tartanet del Parco regionale della Maremma e la rete dell'Osservatorio regionale della biodiversità sono stati alcuni bagnanti, che  - insieme al bagnino Giulio Innocenti (autore anche delle prime foto) - hanno notato le tartarughine muoversi sulla spiaggia cercando di raggiungere il mare.

Sono arrivati subito sul posto i guardaparco, esperti dell'Osservatorio toscano e dell'Università di Siena, creando un cordone intorno alla buca da cui uscivano i piccoli. Nella prima notte tutti i piccoli (si calcola una trentina) hanno raggiunto le acque senza alcuna difficoltà. I veterinari e i biologi, qualora alcune tartarughe non dovessero essere in condizioni ottimali, sono pronti a raccoglierle e trasportarle al Tartanet di Talamone, gestito dal Parco della Maremma. Qui verranno visitate e verrà monitorato il loro stato di salute, prima di procedere alla loro liberazione in mare, che avverrà quando le condizioni degli animali saranno giudicate idonee.
Intanto sul posto si è creato un capannello di appassionati, bambini, curiosi, ma per tutta la giornata la schiusa si è interrotta. Nelle prossime 48 ore alcuni volontari monitoreranno la zona in modo da salvaguardare la tranquillità delle piccole tartarughe.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK