Poste: rimane aperto l'ufficio di Buriano

La prima operazione della mattinata è del sindaco Farnetani: “Sono venuto a constatare di persona che il servizio fosse attivo.

| Categoria: Attualità
STAMPA

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA - Una vera e propria festa quella che ha accolto il sindaco Giancarlo Farnetani fuori dall’ufficio delle poste di Buriano nella mattinata della tanto attesa riapertura. Tanti i cittadini ad aspettarlo per stringergli la mano e per sancire il successo per la sospensiva ottenuta dal verdetto del Tar che ha permesso di non interrompere il servizio postale nella piccola frazione. All’incontro, avvenuto alle 8,30 del mattino, anche l’avvocato comunale Daniele Falagiani che ha così commentato: “Grande soddisfazione professionale e personale. Sono felice di aver svolto questo incarico che mi è stato dato dell’amministrazione castiglionese e che ha permesso ai miei concittadini di poter usufruire ancora di un servizio pubblico di estrema importanza soprattutto per le fasce deboli.  Già sabato mattina (5 settembre), all’indomani dell’ordinanza del  T.A.R.  ho provveduto alla  notifica della stessa  a Poste Italiane così come ho notificato anche la richiesta, a firma congiunta del Sindaco,  di esecuzione del provvedimento del Giudice diffidando Poste Italiane dal chiudere l’ufficio postale di Buriano.”

Grande soddisfazione anche per il sindaco Giancarlo Farnetani che ha condotto questa battaglia con fermezza e convinzione: “Ho voluto inaugurare questa vittoria a favore del cittadino, effettuando la prima operazione della mattina con il pagamento di un bollettino presso lo sportello di Buriano – spiega il sindaco. Quando siamo arrivati, alle ore 8,30, la porta dell’ufficio era aperta ma i terminali non sono stati attivi e funzionanti fino alle ore 9,30. Ad attendermi c’era la cittadinanza e il parroco di Buriano che hanno voluto festeggiare questo successo e questa grande opportunità che ci siamo guadagnati. Sapevamo che non sarebbe stata una battaglia facile, ma l’epilogo ha insegnato qualcosa a tutti noi: quando amministrazione e cittadini sono uniti il risultato positivo arriva sempre. Quindi ringrazio tutti quelli che ci hanno sostenuto che hanno creduto nell’importanza di questa battaglia finalizzata a garantire futuro e dignità al nostro territorio. Ora è il tempo di trovare un’intesa: questa sospensione data dal Tar è un primo importante segnale. Adesso è compito di Poste Italiane cercare soluzioni innovative che garantiscano la permanenza dei servizi nei piccoli centri”.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK