Castiglione della Pescaia: i Carabinieri arrestano uno spacciatore tunisino

Il ragazzo, diciannovenne, aveva causato la morte di un uomo

| Categoria: Attualità
STAMPA

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA - Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri della Stazione  di Castiglione della Pescaia hanno tratto in arresto, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare, un soggetto di 19 anni di nazionalità tunisina. I militari, nel corso di un servizio perlustrativo, hanno notato il giovane che in compagnia di un altro connazionale si aggirava con fare sospetto per le vie del paese. All’atto del controllo, il soggetto successivamente arrestato si è dato alla fuga cercando di dileguarsi per le vie del paese, ma non riuscendovi poiché i Carabinieri si sono messi immediatamente all’inseguimento riuscendo a bloccarlo dopo pochi minuti. Gli accertamenti effettuati nell’immediato hanno permesso di accertare che il giovane era ricercato per l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Lucca per i reati di spaccio di stupefacenti e morte come conseguenza di altro delitto, fatti collegati al decesso di un uomo a seguito dell’assunzione di eroina accaduto a Lucca nello scorso mese di febbraio. L’arrestato è stato tradotto presso il carcere di Grosseto.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK