Uisp: ecco i nuovi progetti del comitato grossetano

Da Follonica ad Orbetello, fino ad arrivare al Monte Amiata

| Categoria: Attualità
STAMPA

GROSSETO - Un nuovo importante momento nella crescita della Uisp di Grosseto. Il comitato provinciale si apre all'intera Maremma con delegazioni a Follonica, Orbetello e sul Monte Amiata. Un servizio importante per gli associati e le società, che potranno avere accesso nelle nuove sedi a tutti i servizi attualmente offerti dal comitato di viale Europa, a partire dal tesseramento e delle varie pratiche amministrative. La prima “sede decentrata” a entrare in funzione è quella di Follonica, nella storica struttura Uisp all'interno dell'ex Colonia Marina. La coordinatrice è Livianna Boscutti, con la quale collaboreranno Aldo Pacini e Giorgio Avola. “Le delegazioni avranno lo stesso compito attualmente assolto dalla sede di viale Europa – afferma Sergio Stefanelli, presidente provinciale Uisp – sia come servizi agli associati, sia nell'ottica di incentivare e migliorare le attività del comitato, sia la partecipazione. La sede di Follonica servirà il Golfo, ma anche Scarlino e l'intero territorio delle Colline Metallifere, fatta salva l'opportunità per i soci di continuare ad avere rapporti con il comitato provinciale, come avvenuto fino ad oggi”. “Per la Uisp – chiude Stefanelli – questo è un modo di rendere la sua presenza ancora più capillare sull'intero territorio provinciale. A breve apriranno anche le delegazioni di Orbetello e dell'Amiata, utilizzando locali messi a disposizione dalle amministrazioni comunali, che ringraziamo”. La delegazione di Follonica è attiva e può essere raggiunta ai numeri 3342365758 o 056658647.Ha preso avvio anche quest'anno il progetto formativo Diamoci una mossa: “Gusto” al movimento, promosso dalla lega giochi tradizionali della Uisp, in collaborazione con il Comune di Grosseto. L'obiettivo è favorire tra le nuove generazioni la pratica del movimento fisico e dei sani stili di vita. Il progetto, rivolto in prima istanza ai ragazzi delle scuole primarie e materne, che coinvolge i loro insegnanti e le famiglie, promuove con una metodologia ampiamente sperimentata la diffusione di prassi che favoriscono apertura e rispetto dell’altro, autogestione e gusto al movimento fisico anche all’aria aperta, stili di vita salutari, per prevenire e contrastare fenomeni di sedentarietà, disturbi alimentari e relazionali, solitudine. Nei laboratori curati dalle esperte Uisp Gabriella Pizzetti e Sabrina Cionini, da anni impegnate in questo ambito, i bambini, attraverso giochi, racconti, danze tradizionali, coreografie personalizzate sono portati a sviluppare e a consolidare salutari abitudini ai vita. Ai ragazzi, insegnanti e famiglie viene distribuito inoltre un colorato materiale di supporto realizzato dalla Uisp nazionale con il quale si potenziano e si raccolgono metodologie e sperimentazioni. Materiali e laboratori stimolano la creatività dei ragazzi intorno a parole chiave legate alle abitudini alimentari, alla convivialità, alla critica di immagini diseducative presenti in certe pubblicità, all’elasticità e armonia del corpo.

 

Mostre, elaborati, performance realizzate con i ragazzi saranno protagonisti alla “Festa dello sport Nessuno escluso”, momento chiave per il comitato di Grosseto. Hanno aderito la scuola primaria di Grosseto di via Monte Bianco, le scuole materne di via Adamello e via Brigate Partigiane e le scuole materne comunali della rete Iside di via Fiesole e via Ungheria.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK