Follonica celebra Il giorno della memoria: “Porrajmos” sabato 31 ore 17.00 Biblioteca della Ghisa

Canti e poesie della memoria nella lingua dei romani

| Categoria: Attualità
STAMPA

FOLLONICA - Domenica 31 gennaio , presso la Biblioteca della ghisa di Follonica si terrà, alle 17  lo spettacolo –concerto “Porrajmos: L’Olocausto dei  Rom. Canti e poesie della memoria in lingua romaní”, con il gruppo di Alexian Spinelli, musicista, direttore d'orchestra e musicologo di origini Rom.

L’iniziativa che  proporrà un viaggio musicale attraverso la storia e la cultura romanì, si inserisce tra gli eventi organizzati  dalla biblioteca comunale per celebrare la giornata della Memoria dedicata al ricordo di tutte le vittime dello sterminio nazista. Con questo concerto si vogliono ricordare le vittime di  una pagina drammatica della millenaria storia dei rom e dei sinti, quella del Porrajmos.

Con questo termine - che vuol dire “devastazione”, “grande divoramento” - i rom e i sinti indicano lo sterminio del proprio popolo perpetrato da parte dei nazisti durante la seconda guerra mondiale.

Si calcola che furono tra i 500 mila e gli 800 mila i rom, i sinti e i nomadi uccisi dal Terzo Reich tra il 1939 e il 1945.

Santino Spinelli in arte Alexian è un rom italiano nato a Pietrasanta (LU) nel 1964, e residente a Lanciano in abruzzo. Ambasciatore dell’arte e della cultura romanì nel mondo, è musicista compositore, cantautore, insegnante, poeta, saggista. Laureato in lettere e letterature straniere moderne, e laureato in musicologia, insegna lingua e cultura romanì all’Università di Chieti.

 

Ingresso gratuito senza prenotazione

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK