Tavarelli: «Via libera alla cessione immediata dell'area Peep del Poggetto, a giorni il bando per realizzare 24 alloggi»

Farnetani: «Raggiunto un obbiettivo prioritario del programma, far costruire le case per i residenti a Punta Ala e Castiglione»

| Categoria: Attualità
STAMPA

GROSSETO - Dopo una serie di riunioni e approfondimenti tecnici, l'amministrazione comunale ha finalmente portato a casa un terreno idoneo per far partire un lotto Peep – case destinate ai residenti – anche a Castiglione della Pescaia. Nei giorni scorsi il comune aveva pubblicato il bando per la realizzazione di dieci alloggi Peep a Punta Ala; ora è la volta del capoluogo, dove a breve partiranno 24 alloggi nella zona del Poggetto, alle pendici di Poggio d’Oro. La procedura prevede la definitiva approvazione del piano attuativo da parte del consiglio comunale, già convocato per la prossima settimana, e quindi, nei trenta giorni successivi, il trasferimento della proprietà al Comune. Nel frattempo l'ufficio urbanistica predisporrà il bando sulla scorta del regolamento approvato pochi mesi fa.

“I proprietari dell'area interessata dall'intervento, una ventina di cittadini castiglionesi  – precisa il consigliere delegato all’urbanistica Fabio Tavarelli – hanno dato dimostrazione di grande sensibilità nel mettere a disposizione il terreno anticipatamente rispetto alla realizzazione della componente privata dell'intervento. Nell'area sono infatti previsti sei fabbricati da 8 alloggi ciascuno, tre per edilizia privata e tre pubblica. I due interventi sono indipendenti e realizzabili separatamente, in modo che ciascuno possa andare avanti autonomamente in base alla necessità contingenti”.

Il trasferimento del terreno all'amministrazione è a titolo gratuito; pertanto il valore di cessione dello stesso agli assegnatari sarà quello stimato dal comune, senza l'alea di gravosi conguagli come invece avviene in caso di esproprio.

“Questo intervento – conclude Tavarelli - ovvia ai ritardi di quello pianificato in via Kennedy dove invece i proprietari non hanno coltivato, nonostante i numerosi solleciti, l'interesse a formalizzare la cessione dell'area in favore del comune e portare avanti l'urbanizzazione”.

“Con questo atto e la definitiva validazione della compatibilità del regolamento urbanistico con il piano paesaggistico regionale sancito alla conferenza paritetica interistituzionale con i rappresentanti della regione, delle province e dei comuni – afferma il sindaco Farnetani – abbiamo completato l'iter di rinnovazione degli strumenti urbanistici, programmando lo sviluppo edilizio e economico dei prossimi anni. Il bando per i 24 alloggi Peep a Castiglione, quello per Punta Ala, oltre alla realizzazione dei 12 alloggi di edilizia pubblica (Epg) – aggiunge Farnetani -  rappresenta poi il raggiungimento di un obbiettivo prioritario del nostro programma amministrativo, quello delle case per i residenti. Con questo abbiamo trasformato in fatti le promesse elettorali e messo i castiglionesi in condizioni tali di costruirsi una casa a prezzo di costo. Grazie al lavoro di questi anni, nel prossimo quinquennio – conclude il sindaco – ci sono tutti i presupposti  per attuare gli interventi che servono per rilanciare l’economia locale: manutenzione straordinaria e ampliamento dei comparti portuali di Castiglione e di Punta Ala, implementazione dell'accoglienza turistica con la previsione di nuove strutture e potenziamento di quelle esistenti”.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK