Castiglione della Pescaia: approvati 24 alloggi in aree Peep in zona Poggetto

Il Comune ufficializza l'ok anche per i matrimoni civili celebrati in località differenti dalle aree comunali

| Categoria: Attualità
STAMPA

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA - Il Consiglio comunale si è aperto con l’intervento del sindaco Farnetani in merito al tema dei Lavori pubblici: “Chiedo al Consiglio l’approvazione di un documento che stipula la convenzione tra i Comuni di Follonica, Castiglione della Pescaia, Gavorrano e Scarlino per la gestione associata degli affidamenti dei lavori pubblici di importo pari o superiore a 40 mila euro per l’istituzione di una Centrale unica di committenza. Il Comune di Follonica ha già approvato la bozza di convenzione durante l’ultimo Consiglio comunale e così faranno gli altri Comuni sottoscriventi”. Punto approvato.

 

A seguire, con tema Patrimonio, l’assessore Daniele Bartoletti: “Con il seguente punto si chiede mandato per autorizzare il dirigente responsabile del settore Patrimonio a provvedere all’alienazione dell’immobile ex Ater a un inquilino”. Punto approvato.

 

Per le Finanze e bilancio l’assessore Federico Mazzarello riguardo le entrate comunali: “Con la presente sono a chiedere la modifica del regolamento delle entrate comunali riguardanti la possibilità di compensazione tra tributi comunali e non. Questo atto si somma ai precedenti: abbiamo iniziato introducendo la possibilità di compensare crediti e debiti dei cittadini tra tributi comunali diversi e fra i medesimi anche se di anni differenti. Tutto al fine di alleggerire il carico burocratico dei cittadini e semplificare il rapporto tra pubblica amministrazione e contribuente”. Punto approvato.

 

Punto saliente del Consiglio è stato il tema riguardante l’urbanistica esposto dal capogruppo di maggioranza Fabio Tavarelli: “Oggi veniamo per la definitiva approvazione dell’intervento che prevede la realizzazione di 24 alloggi in regime Peep nella zona del Poggetto. La peculiarità dell’intervento è la possibilità immediata per il comune di acquisire il terreno destinato alla edilizia pubblica, in modo da poter pubblicare a stretto giro il bando per la assegnazione delle aree. Infatti i proprietari hanno sottoscritto all’unanimità un impegno con cui si obbligano alla cessione entro 30 giorni dalla approvazione. Il meccanismo prevede che il trasferimento della proprietà del terreno al Comune avvenga a titolo gratuito e da questo poi ceduto agli assegnatari a prezzo pre-definito in base alla stima dal Comune, senza l'alea di gravosi conguagli come invece avviene in caso di esproprio”.

 

“I proprietari dell'area interessata dall'intervento, una ventina di cittadini castiglionesi  – continua Tavarelli – hanno dato dimostrazione di grande sensibilità nel mettere a disposizione il terreno anticipatamente rispetto alla realizzazione della componente privata dell'intervento. Nell'area sono infatti previsti sei fabbricati da 8 alloggi ciascuno, tre per edilizia privata e tre pubblica. I due interventi sono indipendenti e realizzabili separatamente, in modo che ciascuno possa andare avanti autonomamente in base alla necessità contingenti”.

  

“Il bando per i 24 alloggi Peep a Castiglione, quello per Punta Ala, oltre alla realizzazione dei 12 alloggi di edilizia pubblica (Epg) – precisa il sindaco Farnetani -  rappresenta il raggiungimento di un obbiettivo prioritario per questa amministrazione: quello delle case per i residenti. Con questo abbiamo trasformato infatti le promesse elettorali e messo i castiglionesi in condizioni tali di costruirsi una casa a prezzo di costo”. Punto approvato.

 

Per gli Affari generali, è stato approvato il regolamento che consente la celebrazione del rito civile di matrimonio in luoghi differenti da quelli messi a disposizione dall’amministrazione comunale: “Attualmente si possono celebrare matrimoni civili solo nei luoghi di rappresentanza comunale: la sala del consiglio, la sala giunta e palazzo Centurioni – spiega il sindaco -. Alla luce delle tante richieste, pervenute anche da strutture ricettive del territorio, sono a chiedere l’approvazione di un regolamento che consenta di celebrare matrimoni civili anche in altra sede come piazza Solti, il castello, le spiagge e tutti gli altri che ne faranno richiesta certi che questa iniziativa sia un piccolo tassello in più per l’economia legata all’accoglienza e al turismo castiglionese”. Punto approvato.

 

In chiusura, è stato il momento degli affari generali con relatore consigliere Claudio Lonzi: “Si porta in consiglio l’istituzione di un registro per i testamenti biologici. Si tratta di una dichiarazione anticipata di trattamento, detta anche testamento biologico, che è l'espressione della volontà da parte di una persona, fornita in condizioni di lucidità mentale, in merito alle terapie che intende o non intende accettare nell'eventualità in cui dovesse trovarsi nella condizione di incapacità di esprimere il proprio diritto di acconsentire o non acconsentire alle cure proposte per malattie o lesioni traumatiche cerebrali irreversibili o invalidanti, malattie che costringano a trattamenti permanenti con macchine o sistemi artificiali che impediscano una normale vita di relazione”. Punto approvato.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK