Castiglione della Pescaia: torna la ciclostorica "La Maremmana"

Il 21 e 22 maggio 2016 parte da Castiglione la ciclostorica tappa del Giro d’Italia d’Epoca

| Categoria: Attualità
STAMPA

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA - Presentata ufficialmente, alla presenza del sindaco Giancarlo Farnetani e della sua giunta, la 3° edizione della ciclostorica già tappa del Giro d’Italia d’Epoca “La Maremmana”. Una manifestazione che è cresciuta negli anni all’interno della manifestazione “Giornate Europee dello Sport” e che promette di diventare uno degli appuntamenti legati alle due ruote vintage più importanti del circuito d’epoca italiano, organizzata da Bici Saletti con il patrocinio del Comune di Castiglione della Pescaia. I percorsi previsti per questa terza edizione saranno quattro con una grande novità: per gli amanti delle strade sterrate ci sarà anche un itinerario da 100 miglia (160 km circa). Gli itinerari si articoleranno su strade asfaltate a basso traffico ma anche su quelle sterrate particolarmente suggestive, attraversando luoghi e paesaggi che non hanno uguali nel territorio maremmano.

Si comincia con la passeggiata guidata accessibile a tutti di circa 20 km con un dislivello di 117 m. Il primo ristoro dopo 13 km si trova alla fattoria “Le Mortelle” e dopo 17 km all’ agriturismo “La Rombaia” al cui interno sarà possibile visitare il museo militare allestito dai proprietari.

A seguire, il percorso corto su 65 km con dislivello di 550 m e tre ristori: al km 14,5 presso l’azienda “La Badiola”, al km 35 alla fattoria degli “Acquisti” e al km 58,5 presso la fattoria “Le Mortelle”. Durante questo itinerario i settori di strade bianche saranno di 24 km.

Per gli esperti, parte anche il percorso medio di 105 km con dislivello di 830 m. I ristori cominciano al km 14,5 all’azienda “La Badiola”, al km 36 all’azienda “Rocca di Frassinello”, al km 49 presso la tenuta di “Moscatello”, al km 70 alla fattoria gli “Acquisti” e al km 92 all’azienda “Le Mortelle”. I settori di strade bianche saranno di 37 km.

E per concludere, la novità tanto attesa dagli appassionati di strade sterrate, il percorso da 100 miglia (160 km). I ristori partono dal km 14,5 presso l’azienda “La Badiola”, poi al km 37 nel centro di Giuncarico, al km 46 all’azienda “Rocca di Frassinello”, al km 77 a Massa Marittima, al km 93 alla tenuta “Moscatello”, al km 117 alla fattoria gli “Acquisti e al km 140 presso l’azienda “Le Mortelle”. In questo percorso le strade bianche saranno di 42 km.

“Siamo felici di ospitare la terza edizione de “La Maremmana” – dice il sindaco Farnetani -. Un evento che è cresciuto molto in questi tre anni all’interno della manifestazione sportiva “Giornate Europee dello Sport” che partirà da metà aprile fino alla fine di giugno e che ha saputo portare fino al nostro paese un gran numero di partecipanti e visitatori: gli iscritti del primo anno erano 180 e del secondo oltre 400. Ancora più importante e prestigioso riconoscimento è che “La Maremmana” sia tra le tappe del Giro d’Italia d’Epoca e che per questa edizione ci sia una grande novità attesa da tutti gli appassionati: il percorso lungo di 100 miglia (160 km). Una bella occasione questa per mostrare le bellezze del nostro territorio che, con le sue caratteristiche, si presta ad ospitare tutti gli appassionati delle due ruote. Un augurio dunque a questo appuntamento e ai suoi organizzatori Bici Saletti: Castiglione della Pescaia è sempre pronta ad accogliere manifestazioni sportive capaci di supportare e dare spessore al nostro turismo”.

 

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK