La Maremma che innova al Seeds&Chips di Milano

BeeCo Farm tra i protagonisti assoluti dell'appuntamento milanese

| di Davide Lesti
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

GROSSETO - BeeCo Farm, letteralmente “la Fattoria delle Api che collaborano”, è l’incubatore privato d’imprese con sede in Maremma.

Lavoriamo da più un anno negli uffici di Grosseto, racconta il fondatore Luigi Galimberti, ma siamo impegnati già da alcuni mesi nella realizzazione della nuova sede, composta da uno spazio polifunzionale di 900 mq circa, dove ci saranno 70 postazioni Coworking, 3 sale riunioni, 10 spazi per l’incubazione fisica delle Startup, hackathon ed eventi legati all’innovazione e dove si imparerà come fare impresa oggi in modo globale.

BeeCo Farm (www.beecofarm.it) è un incubatore verticalizzato in Ag Tech( Agriculture Technology) ovvero dedicato all’innovazione in campo, alla ricerca e perfezionamento di sistemi di nutri protezione, allo sviluppo di brevetti per l’implementazione di macchinari agricoli , e soprattutto allo sviluppo e miglioramento per innovare il complesso mondo dei sistemi di produzione degli ortaggi.

 

La scorsa settimana BeeCo Farm era presente alla kermesse internazionale che si è svolta a Milano Seeds&Chips (www.seedsandchips.com) raccogliendo molto successo, sia tra le startup presenti, sia attirando le attenzioni degli investitori stranieri, che hanno mostrato molto interesse non solo nei progetti su cui BeeCo Farm è impegnato, ma alla modalità con la quale l’incubatore maremmano procede nelle proprie operazioni.

Come afferma Claudia Bottaro, direttrice di BeeCo Farm, molte sono le collaborazioni eccellenti sin ora stipulate, tra le quali è sufficiente ricordare velocemente: il Polo Tecnologico di Navacchio, Centri di ricerca privati, incubatori ed acceleratori di mezza Europa, oltre a piattaforme di Crowdfunding sia Equity che Rewards.

Il founder coadiuvato dal board, ha voluto seguire questa strategia per poter soddisfare in modo altamente qualificato e qualificante, soprattutto in termini di contenuti, le esigenze dell’ecosistema imprenditoriale maremmano e non solo.

L’idea di fondare BeeCo Farm è conseguente alla necessità di offrire alla Maremma, con le sue aziende e potenziali startup, l’opportunità che oggi hanno altre regioni d’Europa.

"Milano, Roma, Amsterdam, Barcellona, Cagliari prosegue Galimberti, sono solo alcuni dei nodi della rete di partnership con la quale confrontarci per l’erogazione di una offerta di contenuti. L’interesse dimostrato fin da subito dagli operatori finanziari, come Business Angel e Venture Capitalist, dice poi Andrea Garosi, responsabile dei servizi finanziari di BeeCo Farm, di investire in un settore fino ad adesso ritenuto non appetibile  ci ha stupito positivamente, confermando la giusta direzione intrapresa e perseguita con determinazione."

 

Davide Lesti

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK