Laguna di Orbetello, il caso in Parlamento: “Chiediamo al Governo strategia di tutela”

Le parlamentari di SI Nicchi e Petraglia presentano un’interrogazione alla Camera e al Senato

| di Davide Lesti
| Categoria: Attualità
STAMPA

ORBETELLO - Laguna di Orbetello, le parlamentari di Sinistra Italiana Marisa Nicchi e Alessia Petraglia presentano un’interrogazione al ministro delle politiche agricole per la tutela dell’area all’indomani del repentino innalzamento della temperatura, arrivata a 32 gradi centigradi, con una riduzione dei flussi di ricambio delle acque. Episodi già avvenuti lo scorso anno e che hanno provocato la terribile moria di pesci ancora ben impressa nella memoria di tanti cittadini ed amanti del territorio orbetellano.

Nello specifico, l’interrogazione, presentata alla Camera e al Senato, chiede al Governo quali sono le azioni concordate tra l'attuale amministrazione comunale e la Regione Toscana per affrontare nell'immediato le criticità collegate all'innalzamento delle temperature che rischiano anche di ripetersi nel prossimo futuro; quali interventi strutturali sono stati individuati per sottrarre la laguna di Orbetello al rischio di crisi ricorrenti; come si intende affrontare la questione della proliferazione delle masse algali all'interno della laguna e con quali risorse finanziarie.

Si chiede inoltre se il Governo, visto che se ne discute da anni, non ritenga di dover predisporre una precisa strategia di tutela di un'area di così grande pregio ambientale e valore economico per la comunità locale e per l'intero paese, in particolare attraverso la costituzione di un soggetto, collegato anche all’attività di ricerca e studio, in grado di coinvolgere in maniera continuativa, in regime ordinario, ma con risorse certe e sufficienti nella risoluzione delle problematiche il livello statale, regionale e degli stessi enti locali.

Davide Lesti

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK