Uisp: grande successo per la gara podistica Grosseto - Castiglione

Numeri strepitosi per l'evento del fine settimana di Pasqua

| di Davide Lesti
| Categoria: Attualità
STAMPA

GROSSETO - Se la prima edizione della Grosseto-Castiglione, dopo l'edizione zero dello scorso anno, doveva essere quella del lancio della corsa podistica della Maremma l'obiettivo è raggiunto. Non soltanto al via della 23 chilometri targata Marathon Bike, Uisp e Avis, si sono presentati 360 corridori. In 150 hanno preso parte anche alla passeggiata non competitiva tra Marina e Castiglione: insomma in 510, giunti da tutta la Toscana e non solo, hanno deciso di passare una Pasquetta diversa, all'insegna di sport e ambiente, per quella che nell'idea degli organizzatori dovrà diventare una vera e propria festa di sport, una vetrina per la Maremma.

Ha vinto, non è una novità, Stefano Musardo del Team Marathon Bike, al terzo successo in meno di un mese, che si conferma dopo l'affermazione nell'edizione zero. "Era una gara molto importante, anche per il numero di partecipanti - spiega l'aviere del Quarto Stormo - ho corso abbastanza bene anche se non pensavo di vincere. Quando ci sono così tanti atleti in gara non si sa mai quali avversari si possono trovare. Dedico questo bel successo alla mia famiglia, che mi supporta sempre". Doppietta del Marathon Bike, perché Musardo ha preceduto di 27 secondi il compagno di squadra Fabio Tronconi; terzo Christian Fois del Trisport Costa d'Argento, giunto a due minuti. Poi Matteo Di Marzo, Team Marathon Bike, Lorenzo Checcacci, Parco Alpi Apuane, Andrea Lazzarotti, Pro Avis Cm, Matteo Merluzzo, Orst 2.0, Alessio Mazzi, Marathon Bike, Giovanni  Caini, Il Ponte Scandicci, Cosimo Caviglioli, Le Panche Castelquarto.

Tra le donne ha dominato Emanuela Martinelli, Atletica Sestini Fiamme Verdi Arezzo, che ha preceduto di 8 minuti una pur brava Marika Di Benedetto, Trisport Costa di Argento, tornata alle gare in Maremma dopo un periodo di assenza. "E' stata una bellissima corsa in una bellissima giornata - spiega la vincitrice - era un percorso molto duro, che non mi aspettavo. Dopo dieci chilometri scorrevoli la gara si è fatta davvero impegnativa, anche se in uno scenario particolarmente suggestivo. Ma questo arrivo a Castiglione della Pescaia ripaga di tutta la fatica fatta". Sul podio Lorena Piastra, Fitness Arl, poi Alessandra Cozzi, Atletica Castello, Chiara Angeli, Gs Il Fiorino, Isabella Manetti, Atletica Signa, Flavia Cristianini, Lucca Marathon, Gioconda Di Luca, Isaura Valle dell'Irno, Silvia Laudijane, Sienarunners, Giovanna Albertini, Atletica Pegaso. Festoso l'arrivo sul mare, anche grazie alla presenza di tantissimi camminatori, bambini compresi, che sono partiti da Marina. 

In piazza Dante il colpo di pistola è stato sparato dal sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna. "Sono felicissimo di essere qui - ha detto - lo sport è vita, lo sport è meraviglioso ed eventi simili arricchiscono la nostra città. Quindi massimo sostegno a iniziative come queste, tra l'altro unire Grosseto con Castiglione permette di godere di tante bellezze del nostro territorio". Con una promessa: "Mi sto allenando e il prossimo anno sarà anche io al via di questa corsa".

"La Grosseto-Castiglione, visti questi numeri, sta già diventando una delle corse più importanti in Toscana - ha aggiunto Sergio Perugini, presidente provinciale Uisp - questo percorso particolare attraversa la nostra Maremma e per noi organizzare questa prova, attraverso il Marathon Bike, è davvero motivo di orgoglio, un progetto nel quale impegnarci a fondo assieme a tutti gli altri che portiamo avanti con le nostre strutture di attività".

All'arrivo, invece, c'era ovviamente il sindaco di Castiglione della Pescaia, Giancarlo Farnetani, che da grande sportivo e amante dello sport ha effettuato le premiazioni festeggiando gli atleti. "E' la prima gara delle Giornate Europee dello Sport - ha ricordato - i cento eventi che organizziamo sul nostro territorio si sono davvero aperti davvero nel migliore dei modi.  Credo che chi ha partecipato a questa gara si sia davvero reso conto di cosa è la Maremma, uno splendido biglietto da visita per l'inizio della stagione turistica. Destagionalizzare attraverso lo sport è il nostro obiettivo".

Tra gli organizzatori anche l'Avis, da sempre al fianco di Marathon Bike, presente con il presidente provinciale Carlo Sestini e il presidente comunale Erminio Ercolani. "Una splendida giornata di solidarietà e sport - ha detto Sestini - il Marathon Bike non è nuovo a imprese come questa, perché di impresa si tratta, grazie al supporto delle amministrazioni comunali, della Uisp e dell'Admo. Grosseto sta soffrendo come donazioni, abbiamo avuto un momento di crisi a gennaio in cui sono state sospese alcune operazioni. Per questo rinnoviamo l'appello a donare, a questo di civiltà".

Chiusura obbligata, ovviamente, con il presidente del Marathon Bike, Maurizio Ciolfi, che può gioire non solo per i risultati numerici, ma anche perché l'organizzazione è filata liscia, senza un intoppo. "Meglio di così non poteva andare -ha sorriso Ciolfi- siamo oltre i 500 partecipanti e il risultato parla da solo. Abbiamo scommesso tanto su questa corsa che è tremendamente difficile,  perché riportare così tante persone con l'autobus alla partenza non è uno scherzo. Ma abbiamo lavorato per nove mesi e  i risultati si sono visti". "Partire da piazza Dante fino a toccare il mare è davvero qualcosa di eccezionale - ha aggiunto Ciolfi - Questa è stata una corsa velocissima nel primo tratto, poi diventa impegnativa in pineta, poi pista ciclabile, poi spiaggia: non è una gara per fare il tempo, ma per divertirsi e godersi la Maremma".

Davide Lesti

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK