Percorsi didattici nei Giardini d’Artista

A Castiglione della Pescaia un incontro e una mostra fanno il punto sul progetto promosso dalla Regione Toscana

| di Chiara Cichero
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

Venerdì 21 aprile, alle ore 15.30 presso la Biblioteca Comunale “Italo Calvino” di Castiglione della Pescaia sarà presentato il progetto regionale Giardini d’artista e l’arte ambientale in Toscana: per un approccio consapevole promosso dalle Regione Toscana, Assessorato alla Cultura.

L’attività di sensibilizzazione e informazione, giunta alle sue fasi finali, ha coinvolto più di 200 studenti della Provincia di Grosseto, con i loro insegnanti. A questi si aggiungono gli alunni delle classi della Provincia di Siena (quasi 300 tra bambini e ragazzi) coinvolti dall’Associazione Culture Attive, capofila del progetto.

La Toscana meridionale presenta realtà d’arte contemporanea di grande valore, che integrano perfettamente l’intervento dell’uomo nella natura,  e che il progetto ha portato all’attenzione: nei pressi di Capalbio il Giardino dei Tarocchi, il Giardino di Daniel Spoerri sul Monte Amiata, vicino Seggiano, il Giardino dei suoni di Paul Fuchs, scultore e musicista che opera nei boschi di Boccheggiano, il giardino Viaggio di Ritorno ideato dal bioarchitetto Rodolfo Lacquaniti tra Castiglione della Pescaia e Buriano.

Saranno presenti all’iniziativa l’assessore alla Cultura Università e Ricerca della Regione Toscana Monica Barni, la dirigente del settore "Musei ed Ecomusei" della Regione Toscana Elena Pianea, l’assessore alla Cultura del Comune di Castiglione della Pescaia Susanna Lorenzini, la dottoressa Anna Mazzanti, coordinatrice del progetto, docente al Politecnico di Milano, dipartimento Design.

Nell’occasione, nei locali della biblioteca in piazza Garibaldi, sarà inaugurata la mostra dei lavori realizzati dagli studenti durante le visite e i laboratori didattici svolti al Giardino Viaggio di Ritorno, guidati da Rodolfo Lacquaniti: il parco si presenta come un percorso tra istallazioni realizzate con materiali di scarto e di recupero ai quali l’artista dona nuovo significato e che i giovani dimostrano di aver compreso e fatto proprio, in un ideale cammino di riconciliazione con la natura.

La mostra rimarrà aperta fino al 28 aprile, con ingresso libero, secondo gli orari della biblioteca (lunedì dalle 15 alle 19; dal martedì al venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19; sabato dalle 10 alle 12; domenica chiuso). Per maggiori informazioni sull’esposizione, contattare il numero 0564 933685.

Il progetto GIARDINI D’ARTISTA E L’ARTE AMBIENTALE IN TOSCANA: PER UN APPROCCIO CONSAPEVOLE, promosso dalla Regione Toscana - Assessorato alla Cultura, è curato da Anna Mazzanti, realizzato in collaborazione con Associazione Culturale Giardino Viaggio di Ritorno, BACO – Archivio Vittorio Giorgini, Claudia Gennari e Marta Paolini, mediatrici, referenti per l’area grossetana. Segreteria organizzativa e scientifica Associazione Culture Attive.

Chiara Cichero

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK