Vertice Regione-INPS per risolvere criticità TRW e Floramiata

Grande attenzione verso i lavoratori

| di Davide Lesti
| Categoria: Attualità
STAMPA

FIRENZE - Vertice ieri in Regione tra l'Assessore al Lavoro Cristina Grieco e il direttore regionale dell'Inps Marco Ghersevich per affrontare alcune questioni aperte che coinvolgono le aree di crisi di Livorno e dell'Amiata per gli ex lavoratori TRW e Floramiata.    

L'incontro, improntato alla massima collaborazione tra gli enti, ha cercato di dare risposte ai disagi dei lavoratori. Si è discusso della verifica all'accesso alla pensione per i lavoratori TRW, tramite la misura 'Ottava salvaguardia degli esodati'. Per quanto riguarda Floramiata, invece, sono stati analizzati i periodi pregressi di cassa in deroga, ma soprattutto ci si è soffermati sulla situazione dei lavoratori della vecchia Floramiata, in particolare coloro che non sono stati riassunti nella nuova società ed al momento sono quindi senza reddito perchè soggetti all'indennità di disoccupazione agricola che prevede la riscossione posticipata.

Al termine dell'incontro Regione ed Inps hanno concordato su TRW di procedere alla verifica delle situazioni dell'ottava salvaguardia rimaste non definite (che la Regione identificherà e segnalerà alla Direzione Inps della Toscana), mentre riguardo a Floramiata Inps ha confermato che le sue sedi territoriali pongono già la massima attenzione alle domande presentate, richiedendo là dove necessario l'eventuale documentazione mancante, e sono pronte a ricevere e istruire le istanze dei lavoratori che fino ad oggi non hanno ancora provveduto ad inoltrare le loro richieste.

Quanto alle spettanze della cassa in deroga, Inps è pronta a procedere al pagamento non appena tutti i lavoratori Floramiata avranno completato l'invio del modello SR163. 

Davide Lesti

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK