L'assessore regionale Saccardi ospite della Croce rossa: si parla di bioetica

Oggi alla multisala Aurelia Antica di Grosseto esperti a confronto

| di Davide Lesti
| Categoria: Attualità
STAMPA

GROSSETO - Nuovo appuntamento organizzato dal Comitato di Grosseto della Croce Rossa per parlare di bioetica. E stavolta, tra gli altri esperti, sarà ospite anche l’assessore regionale alla Sanità, Stefania Saccardi. Il ciclo di incontri “Nuovi orizzonti della bioetica in ambito socio sanitario” promosso dalla Cri grossetana arriva alla quarta tappa: al centro del dibattito, oggi 9 febbraio alle 14 nella sala 4 di Aurelia Antica Multisala in via Aurelia Antica 46 a Grosseto, saranno l’etica e la sostenibilità delle cure. L’associazione – con il supporto della Regione Toscana, il patrocinio del Comune di Grosseto e dell’Asl Toscana Sud Est, l’adesione dell’Odine dei medici chirurghi e degli odontoiatri e del collegio Ipasvi di Grosseto e il sostegno di Banca Tema e Conad – continua ad analizzare i vari aspetti della bioetica in campo medico. Tema capace di accendere un dibattito in cui entrano tanti aspetti della società attuale. Venerdì 9 febbraio ad Aurelia Antica Multisala si parlerà di modelli organizzativi e di sostenibilità economica, ma anche di cure per le malattie rare, medicina di precisione e ricerca scientifica. A introdurre il dibattito saranno il dottor Fabio Lena e il dottor Carmelo Bengala; di seguito il direttore generale dell’azienda Usl Toscana sud-est, Enrico Desideri, parlerà di “Modelli organizzativi per favorire la sostenibilità”, mentre a Giuseppe Turchetti, docente di Economia e management alla Scuola superiore Sant’Anna di Pisa, sarà affidato il dibattito sulla sostenibilità economica dell’innovazione in sanità. Alle 16 è previsto l’intervento dell’assessore regionale alla Sanità, Stefania Saccardi. Subito dopo il coffee break la parola passerà nuovamente a Carmelo Bengala e a Pasquale Morano che introdurranno Pietro Chiurazzi, docente di Medicina genomica all’Università Cattolica Sacro Cuore di Roma, che tratterà il tema “Malattie rare: una sfida etica”, mentre il docente di Endocrinologia all’Università di Siena, Francesco Dotta, parlerà di medicina di precisione come modello per favorire innovazione e sostenibilità. A chiudere il convegno sarà Pierfranco Conte, docente di Oncologia medica all’Università di Padova. 

 

Davide Lesti

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK