European Cadet Cup: grande spettacolo a Follonica

Entusiasmo e partecipazione per la manifestazione internazionale di Judo

| di Davide Lesti
| Categoria: Attualità
STAMPA

FOLLONICA - Sono stati tre giorni di sfide, di spettacolo e di emozioni in Maremma. Al Palagolfo di Follonica è infatti andata in scena l’European Cadet Cup: per la quarta volta consecutiva in provincia di Grosseto è arrivata la manifestazione internazionale di judo che ha visto al via 534 giovani atleti, in rappresentanza di 36 nazioni. Dalla Repubblica Dominicana alla Bosnia, dagli Stati Uniti al Belgio, dall’Ecuador alla Russia e così via: per un lungo weekend il Palagolfo ha parlato le lingue di tutto il mondo mentre la città è stata invasa da migliaia di persone, accompagnatori e familiari compresi.

 

Particolarmente significativa la cerimonia di inaugurazione, breve ma intensa, con le bandiere che sono sfilate sul tatami. A fare gli onori di casa il sindaco di Follonica, Andrea Benini: “E’ davvero bello vedere il nostro palasport invaso da così tanti colori – ha affermato il primo cittadino – e ci fa piacere pensare che lo spirito e i valori che ci muovono possano ispirarsi all’entusiasmo di tanti giovani”. In rappresentanza della Fijlkam era presente il presidente regionale Francesco Usai, che ha ringraziato tutti gli atleti scesi sul tatami, mentre Mario Resti, presidente di Ecc Asd Toscana, il consorzio di tre società sportive della Toscana che organizza l'evento, ha ricordato gli sforzi e l’impegno nel mettere in piedi un evento di tale portata: “Ma il nostro obiettivo – ha spiegato – è quello di migliorarci ogni anno”.

 

Quattro sono stati i titoli dell’Italia, la nazione più rappresentata con 162 atleti, 92 maschi e 70 donne. Nella prima giornata primo posto di Assunta Scutto nei 48 chili e Veronica Toniolo nei 52 chili, mentre nella seconda sono stati Martina Esposito a imporsi nei 70 chili e Alessio Graziani negli 81 chili. Lucrezia Tantardini e Sara Lisciani hanno conquistato la medaglia d’argento rispettivamente nei 40 e nei 48 chili, mentre cinque bronzi sono arrivati con Giulia Giorgi nei 40 chili, Silvia Drago nei 44 chili, Chiara Zuccaro nei 48 chili, Federica Silveri nei 52 chili e da Giulia Frosoni nei 47 chili.

 

Al quinto posto, quindi a un passo dal podio, Thomas Scatolino, Cristian Miceli (50 chili), Vincenzo Skenderi, Daniele Di Capua (55 chili), Luigi Centracchio, Luca Gemellaro (66 chili), Ilenia Salfi (40 chili), Carlotta Avanzato (48 chili), Ylenia Monacò (57 chili), Caterina Mazzotti (63 chili), Daniele Accogli (81 chili), Cecilia Betemps (70 chili) e Paul Creata (90 chili).

 

 “Negli Assoluti mi sono sbloccata, a Follonica ho dato il meglio – ha detto Martina Esposito -  è stata dura, ma la gara è andata tutta dove io l’ho portata. Dedico la medaglia al mio maestro Gianni, che crede in me e mi segue ovunque, la dedico anche alla mia famiglia e ai miei compagni di palestra, che mi sono stati vicini anche oggi”. “Questa vittoria è per i maestri Gianluca e Luca Pisano – ha sorriso Alessio Graziani – grazie anche alla mia famiglia che mi sostiene e i miei compagni di squadra. Sono emozionato, spero sia la prima di una lunga serie di medaglie”. “Provo tanta felicità – ha raccontato Assunta Scutto – in una prova tanto difficile ho imparato a credere di più in me stessa. Ringrazio il mio maestro, i miei genitori e i miei compagni”. Per l’altra vincitrice Veronica Toniolo parla Monica Barbieri: “Ha vinto nella prima gara tra le under 18 – ha detto - Veronica ha dimostrato sicurezza e padronanza del tatami notevoli”.

 

Gli altri vincitori. In testa al medagliere la Russia con cinque ori, tre per l’Ungheria. Nei 50 chili successo per il russo Iznaur Saaev, nei 55 chili e nei 60 chili ancora Russia con Sergey Eroshenko e Shamil Umaev, nei 66 chili vince l’uzbeko Jaykhunbek Nazarov, nei 73 chili l’ungherese Gergely Nerpel, nei 90 chili ancora Ungheria con Zsombor Veg, nei +90 chili s’impone il russo Iosif  Simin. Tra le donne, invece, la russa Veronika Borisova vince nei 40 chili, la croata Ana Viktorija Puljiz nei 44 chili, l’ungherese Szofi Ozbas nei 57 chili, la serba Jelena Tasic nei 63 chili, la lituana Justina Kmieliauskaite nei +70 chili.

Davide Lesti

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK