Il Cipressino d’oro 2018 alla giovane Alice Gibbi di Firenze

La poesia “Lacrime” della studentessa vince il premio letterario del Kiwanis Club di Follonica

| di Davide Lesti
| Categoria: Attualità
STAMPA

FOLLONICA - Alice Gibbi, giovane studentessa fiorentina, vince la sesta edizione de “Il Cipressino d’oro”. È stata una giornata ricca di emozioni per il Kiwanis Club di Follonica alla Sala Tirreno di Follonica per la consegna dei premi del concorso di poesia promosso dal club assieme all’artista Gian Paolo Bonesini. Il tema del 2018 era quantomai attuale: “Bullismo a scuola. Ragazzi oppressi e ragazzi che opprimono”. E il primo premio è andato proprio a una giovanissima poetessa fiorentina, Alice Gibbi, con “Lacrime”. L’elaborato ha colpito la giuria composta da Miria Magnolfi, Gordiano Lupi e Patrice Avella, anche per la giovane età dell'autrice che ha saputo mettere in rima un fenomeno così drammatico. Al secondo posto Rosanna Spina di Venturina con “Capì, mentre guardava una formica”, mentre il terzo premio è andato a Davide Rocco Colacrai di Terranova Bracciolini (Arezzo), con “Si chiamava Wonder”. Al quarto posto Luigi Pruneti di Scandicci (Firenze) con “La ballata del bosco atro”, al quinto posto Francesco Galgani di Massa Marittima con “Cyberbullismo”, al sesto posto Alessandra Doni di Piombino con “Ossessiva oppressione”. Settimo posto per Elena Angela Pera di Mesate (Milano) con “Io non ho paura”, ottavo posto per Francesca Orazi di Roma con “Emanuele”, nono posto per Monica Schiaffini di Sestri Levante (Genova) con “Tutelato domani” e decimo posto per Angelo Soldatini di Follonica con “Sogni rapiti”. Riconoscimenti anche a Laura Piazza di Grosseto con “Stella nel fianco”, a Francesca Biasutti di Padova con “Nella tempesta”, a Ennio Orgiti di Terracina (Latina) con “Da quel ponte maledetto”, ad Alessio Baroffio di Rescaldina (Milano) con “Mani tese”, a Mara Righetti di Follonica con “L’amico di una volta”, a Mario Raffaetta di Firenze con “Il silenzio” e Alessandro Biagioni di Scarlino con “Lettera postuma”. Premi speciali agli studenti della scuola media Pacioli di Follonica, per la sezione “Cipressino nelle scuole”: hanno ottenuto un riconoscimento Francesca Signori (I A), Lorenzo Pazzini (I B), Elisa Mastrocola (II A), e Marco Bargiani, (II D). Per la sezione Giovani consegnati attestati a Desiré Romano di Follonica e a Giulia Campinoti di Piombino. Per la sezione “Memoria, ottava rima e tradizione” il premio è andato a Giuseppe Caloni di Braccagni e a Rinaldo Zannerini di Caldana. Ancora un riconoscimento speciale è stato consegnato a Giovanni Papa, del liceo “Galileo Galilei” di Mondragone: la città campana, grazie all’impegno della consigliera comunale, l’avvocato Teresa Pagliaro, ha preso parte con le sue scuole al concorso, scuole cui gli organizzatori hanno inviato degli attestati. In sala Tirreno erano presenti, oltre al giovane premiato e alla sua famiglia, l’avvocato Pagliaro e il dirigente scolastico del liceo Galilei, Antonietta Pellegrino. Menzioni speciali, infine, sono state consegnate alla giovanissima Laura Lupi di Piombino e a Sergio Pieri di Follonica, vincitore dell’edizione 2017 del Cipressino d’oro. Madrina d'onore della serata è stata la giornalista romana e operatrice culturale Daniela Cecchini che ha letto le motivazioni delle prime cinque poesie classificate. L’arrivederci è al 2019, con la settima edizione del premio di poesia del Kiwanis club di Follonica. 

Davide Lesti

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK