Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Cantinette per il vino: come individuare la più adatta?

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Conservare il vino a casa è sempre un problema, perché non si sa mai dove metterlo per preservarlo al meglio. Non tutti, infatti, hanno una cantina a disposizione ed il semplice frigo non è in grado di ricreare le condizioni fondamentali per mantenere inalterate tutte le proprietà ed il gusto di questa meravigliosa bevanda, preparata fin dall'antichità.

Dunque come fare? La cosa migliore è procurarsi una cantinetta per il vino. Si tratta di uno strumento davvero utile che può diventare anche un complemento d'arredo interessante, in grado di donare un tocco di eleganza e personalità all'ambiente domestico. Attualmente, è possibile scegliere tra tanti modelli di cantinette vino.

Ciò da una parte è positivo, in quanto consente di avere maggiori possibilità di individuare la soluzione perfetta per far fronte alle proprie necessità, dall'altra però può generare confusione e l'impossibilità di arrivare ad una scelta. Tuttavia, non bisogna disperare, in quanto basta avere ben chiari in mente alcuni punti su cui vale la pena di focalizzarsi ed il gioco è fatto. Scopriamo quali sono.

Tipologie e considerazioni varie

Di fatto, in commercio è possibile trovare cantinette temperate, che portano le bottiglie di vino ad una temperatura perfetta per il servizio, e cantinette climatizzate, che generano un clima adeguato per il servizio, ma anche per la lunga conservazione e per l'invecchiamento, che per alcuni vini è fondamentale.

Tuttavia, non bisogna dimenticare che esistono anche cantinette monotemperatura, ovvero in grado di proporre un clima uniforme, e cantinette multitemperatura, pensate per chi ha esigenze particolari. Infatti, in quest'ultimo caso, la temperatura può cambiare in base allo scomparto. Inoltre, questi interessanti strumenti di conservazione del vino si possono distinguere anche in base al design.

Nello specifico esistono cantinette in vetro, in legno ed a muro. Inoltre, può variare anche la capienza, che può essere più o meno elevata, a seconda delle esigenze personali. Tutte le soluzioni, però, riescono a garantire un adeguato livello di umidità: tra il 60 e l'80%.

Come scegliere una cantinetta per il vino?

Quando ci si trova a dover scegliere una cantinetta per il vino la cosa migliore da fare è porsi le domande giuste. Solo così, infatti, è possibile individuare il modello più adatto alle proprie esigenze. Prima di tutto bisogna capire per quale motivo si vuole comprare questo tipo di apparecchio: per servire o per conservare al meglio il vino?

Altro aspetto su cui bisogna ragionare è quale tipologie di vino si vuole avere a disposizione a casa:  un unico o tipo o diversi tipi? Non bisogna, però, dimenticare di considerare la capienza: quante bottiglie si intende avere a disposizione a casa? Inoltre, è fondamentale valutare l'arredamento presente nell'ambiente di destinazione, in modo da capire se sia meglio una soluzione ad incasso o ad installazione libera.

Infine, è necessario valutare gli accessori, o meglio quali potrebbero risultare utili: sistema antivibrazione, sbrinamento automatico, serratura per la porta e funzione party, ovvero un vano a parte che può essere aperto separatamente, perfetto per servirsi durante le feste o gli aperitivi.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK