Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Il Tiramisù, storia e ricetta di uno dei dolci più amati al mondo

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Il tiramisù, uno dei dessert più amati e apprezzati della tradizione dolciaria italiana, si presenta come un dolce costituito da vari strati di Savoiardi o di Pavesini imbevuti di caffè alternati con strati di crema a base di mascarpone.

Ma quali sono le origini di questa ricetta diventata così celebre? Sicuramente bisogna andare molto indietro nel tempo, anche se non si hanno notizie di una data precisa e pure la provenienza sembra un po' incerta.

Piemonte, Veneto e Friuli Venezia Giulia si contendono la sua paternità, anche se nell'agosto 2017 il Ministero delle Politiche Agricole ha inserito il dolce nella lista dei prodotti alimentari tradizionali del Friuli, assegnandogli quindi i natali.

Qualunque sia stato il luogo di nascita esatto del tiramisù, fatto sta che si è poi così diffuso da diventare un dolce famosissimo anche all'estero.

Ne esistono molte versioni, ma qual è quella originale e come si prepara? La sua preparazione è piuttosto semplice e caratterizzata da un costo non elevato, per cui ognuno di noi può provare a preparare a casa il tiramisù perfetto, con l'aiuto che vi forniremo in questa guida di cucina.

Ingredienti

Prima di passare alle indicazioni dettagliate per la preparazione del tiramisù, elenchiamo qui sotto gli ingredienti necessari per la ricetta originale. Qui abbiamo deciso di riportare le quantità previste per 6 persone.

  • 4 uova
  • 100 g di zucchero semolato
  • 500 g di mascarpone
  • 300 g di Savoiardi
  • q. b. di caffè non zuccherato
  • q. b. di cacao amaro

Preparazione della ricetta originale del tiramisù

1. Prepariamo la crema

Iniziamo spaccando le uova e separando i tuorli dagli albumi in due diverse ciotole. In una montiamo solo i tuorli con l'aiuto di una frusta elettrica (o della planetaria) unendo mano a mano lo zucchero semolato. Continuiamo a montare fino a che tuorli e zucchero si saranno ben amalgamati. Aggiungiamo, quindi, il mascarpone e mescoliamo ancora, fino a che il composto ottenuto sarà completamente omogeneo e spumoso. Nell'altra ciotola montiamo gli albumi a neve. Una volta che saranno ben montati, uniamoli alla crema fatta con i tuorli e lo zucchero in maniera molto delicata per non rischiare di smontarli. Possiamo aiutarci con una paletta, muovendola con cura dal basso verso l'alto, fino a che risulterà una crema soffice e perfettamente miscelata.

2. Componiamo gli strati del tiramisù

Arriviamo alla seconda fase: quella dell'assemblaggio degli strati del nostro tiramisù. In una teglia stendiamo un primo strato di crema e disponiamo successivamente i savoiardi imbevuti rapidamente nel caffè freddo. Sistemiamoli bene in maniera che coprano interamente tutta la superficie. Procediamo, quindi, con un altro strato di crema e un altro di Savoiardi, per completare la teglia con un ultimo strato di crema. A questo punto mettiamo il tiramisù in frigorifero e lasciamolo riposare per due o tre ore. Se ci avanza della crema, possiamo creare anche delle monoporzioni in piccole ciotole seguendo lo stesso procedimento.

3. Guarniamo e serviamo il tiramisù

Passate le tre ore, tiriamo fuori il tiramisù dal frigo e spolverizziamo l'ultimo strato di crema con del cacao amaro, prima di portarlo in tavola. Per questa operazione è bene usare un colino per avere una copertura fine ma ben distribuita. In questo modo il tiramisù sarà pronto per essere porzionato e servito in piattini, eventualmente accompagnato da 1 o 2 fragoline decorative.

Questa che vi abbiamo presentato è la ricetta originale del tiramisù, che prevede secondo la tradizione l'uso dei savoiardi. In alternativa si possono usare anche i Pavesini, che permettono una riuscita altrettanto buona e gustosa. Infine, bisogna aggiungere che esistono numerose altre varianti del tiramisù, come quella preparata con la nutella o arricchita con frutta, come fragole o ananas. In ogni caso questa ricetta si presta perfettamente per festeggiare compleanni o per chiudere in bellezza pranzi o cene con amici e parenti.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK