Farmacie, Gori: "Bonifazi, vogliamo sapere la verità"

| Categoria: Attualità
STAMPA

GROSSETO - "Il M5S manifesta piena sintonia con le parole espresse dal segretario della Filcams Cgil e con gli intenti espressi dal Consiglio di Amministrazione di Farmacie orientati esattamente nella direzione che da tempo il Movimento ha fatto propria. A dispetto di ciò Bonifazi dice a chiare note di portare avanti una iniziativa che ogni giorno di più appare inspiegabile.

Viene allora spontaneo domandarsi cosa scorra realmente dietro la vendita delle farmacie comunali, quali interessi impronunciabili spingano il primo cittadino a porsi in contrasto con il volere dei cittadini, della società stessa, dei sindacati, delle opposizioni e di parte della maggioranza.

Sindaco Bonifazi, cosa s’è messo in testa? Quali sono le pressioni e gli interessi che la tormentano? Vogliamo sapere fino in fondo la verità. Perché se il suo comportamento non è influenzato da questioni che, se rese pubbliche sarebbero quantomeno imbarazzanti, allora vuol dire che il voler continuare sulla strada della vendita, dopo tutto quello che è successo, è come certificare la propria incapacità ad assumersi le proprie responsabilità. L’incapacità di accettare l’inadeguatezza del ruolo sia politico, sia gestionale della sua amministrazione; l’allarmante resa di fronte ad una iniziativa di rilancio da noi presentata in consiglio comunale e respinta dalla sua maggioranza, non tanto perché iniziativa targata M5S, ma, a questo punto, per manifesta inettitudine, resa incondizionata, di fronte ad una ipotesi di rilancio (peraltro, finalmente condivisa dal Cda), di una qualsiasi iniziativa propositiva.

Lei, sindaco Bonifazi, non sa volare, e come recitava Gaber, probabilmente le hanno tolto pure l’intenzione del volo. Ma chi le ha fatto questo? Chi sono i responsabili? Ce lo dica, i suoi concittadini meritano di sapere perché li sta privando di un bene comune importantissimo, di una risorsa che non deve essere relegata ad un mero ruolo economico/imprenditoriale. Stiamo parlando di un presidio sociale che una forza cosiddetta di sinistra, dovrebbe difendere con i denti e con le unghie, e invece".


Giacomo Gori
Il portavoce del MoVimento 5 Stelle Grosseto
 

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK