Asl, Sani: "a Grosseto la sede della nuova dell'Area vasta Toscana sud"

"La riorganizzazione delle funzioni statali e regionali non faccia figli e figliastri"

| Categoria: Territorio
STAMPA

GROSSETO - «Il riordino dei diversi livelli di governo sulla base delle Aree vaste – sottolinea l'On Luca Sani - non può tradursi nella penalizzazione di alcuni territori della Toscana rispetto ad altri. In questa prospettiva, tenuto conto che a Siena ha una sua rilevanza la presenza universitaria, che ad Arezzo sono concentrate rilevanti funzioni sanitarie di area vasta, dal 1° gennaio 2016 ritengo ci siano le condizioni per avere a Grosseto la sede dell'Asl dell'Area vasta Toscana sud.
Quello della nascita delle tre nuove Aziende sanitarie è solo un esempio. Ma è evidente che la riorganizzazione delle funzioni statali e regionali – scuola, protezione civile, prefetture, camere di commercio, forze dell'ordine ecc - e il parallelo riassorbimento da parte della Regione di buona parte delle funzioni delle Province, c'è il rischio concreto che s'introducano forti squilibri fra aree della Toscana, con una perdita di "status" da parte delle realtà demograficamente o economicamente meno rilevanti.
Il rischio vero è che a fronte dell'urgenza di procedere alla spending review per recuperare risorse, si finisca per compiere scelte inefficaci, magari assecondando un neocentrismo regionale che allontanerebbe ancora di più i cittadini dalle Istituzioni e dai servizi. Per questo vanno coinvolti i territori e i loro livelli di rappresentanza politico istituzionale, pena il risorgere di localismi ed revanscismi che già in passato hanno provocato danni significativi».

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK