Oltre un milione di euro per il recupero del litorale di Orbetello

Il prossimo passo: nomina dei tecnici per la progettazione definitiva ed esecutiva del primo lotto di lavori

| Categoria: Territorio
STAMPA

GROSSETO - Dopo i lavori di ripascimento nella fascia dell'Osa e di Santa Liberata, terminati nel luglio scorso, prosegue l'impegno della Regione per il ripristino del litorale di Orbetello. La giunta regionale ha appena approvato uno schema di accordo con la Provincia di Grosseto e il Comune di Orbetello in base al quale, ciascuno per la sua parte, gli enti si impegnano a procedere con i lavori per la salvaguardia di uno dei tratti di costa tra i più pregiati e delicati della Toscana.

L'accordo prende spunto da uno studio di fattibilità presentato nei mesi scorsi anche agli imprenditori del settore per il recupero e il riequilibrio del litorale del Comune di Orbetello redatto in collaborazione da Regione e Provincia e che sarà attuato, per stralci, in base alle risorse economiche che si renderanno via via disponibili. Si parte col ripascimento del tratto settentrionale di Campo Regio e il tratto iniziale delle saline della Giannella, sottoflutto all'ultimo pennello presente a sud della foce dell'Albegna, dell'importo complessivo di 1 milione e 70mila euro che la Regione metterà a disposizione della Provincia quale ente attuatore dell'opera.

"Sono lavori cui la Regione e gli Enti Locali stanno dedicando attenzione- afferma l'assessore regionale Anna Rita Bramerini - e questo nuovo accordo getta le basi per gli impegni futuri che assicurano la salvaguardia e il ripristino di questo tratto di costa importantissimo sia dal punto di vista naturalistico che economico".

L'accordo prevede anche che la Regione e la Provincia si impegnino a estendere lo studio di fattibilità al tratto di costa immediatamente a sud del promontorio di Ansedonia in corrispondenza della località "Tagliata", dove si sono registrati fenomeni di erosione, e al tratto a nord tra Fonteblanda e Talamone.

Nel documento annuale per il recupero e il riequilibrio della fascia costiera la Regione inserirà nella fase programmatica gli altri lotti funzionali che lo studio di fattibilità ha individuato in modo che si possano realizzare non appena ci saranno le risorse disponibili.

Prossimo passo sarà la nomina dei tecnici che svilupperanno la progettazione definitiva ed esecutiva del primo lotto di lavori che gli enti si impegnano a comunicare entro il 31 maggio con l'obiettivo di realizzare i lavori nel 2016.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK