Maremma che.. Patata sfida la crisi

| di La Redazione
STAMPA

In tempi di crisi quando sembra che tutto vada male, alcuni giovani maremmani investono sul lavoro e sulla terra.

Agricola Semia, una realtà giovane che da alcuni anni ha deciso di investire in Maremma e sulla propria terra inizia a raccogliere i primi frutti. Con il progetto "Maremma che...® Patata" sta conquistando importanti riconoscimenti.

La Toscana famosa nel mondo per i prodotti della terra, sia tal quali che lavorati, è testiomone di una grande contraddizione, i prodotti ortofrutticoli prodotti in Toscana non bastano per soddisfare il mercato interno. Da questa ed altre considerazioni più profonde che affonda l'idea di Michele Giani amministratore e socio della Semia. Infatti con il supporto della famiglia, consulenti e parenti pian piano sta conquaistando importanti mercati, sia locali che fuori regione.

Puntare su un prodotto semplice, come la patata, apparentemente abbandonata nella rotazione delle culture si è rivelata una mossa vincente. 

Sin dal 2013, l'azienda agricola inizia ad acquisire fiducia, i risultati ottenuti dai primi 3 ettari di patate da consumo, in gran parte raccolte di piccolo calibro per poterle utilizzare come seme l'anno successivo. "Avevamo un progetto chiaro - ci racconta Michele Giani - quello di avviare il progetto di filiera corta Maremmana, a partire dalla patata per poi estendersi ad altri prodotti da valorizzare.

Intanto Maremma che.. Patata è diventato marchio registrato e l'estensione della produzione è passata nel 2014, a 12 ettari, per poi arrivare ai quasi 34 di oggi".

Alcune partnership strategiche consentiranno di aumentare le qualità varietali, infatti grazie alla collaborazione con Agroplant e il concessionario esclusivo per l'Italia, l'azienda Marmocchi Angiolino - per la prima volta in Toscana sarà prodotta la Actrice, che sembra trovi nei terreni della maremma una congeniale condizione, visto la qualità organolettica e le produzioni. Visto i progetti e risultati ottenuti, si può affermare che la Semia ad oggi risulti essere uno dei più importanti produttori della Maremma toscana per estensione di superficie aziendale coltivata interamente a patate.

E' arcinoto che i consumatori nel corso degli ultimi anni, complici i talent show culinari e internet sono sempre più attenti alla qualità, unito al fatto della ultima crisi economica finanziaria, i vantaggi sui prezzi derivati dalla filera corta costituiscono elementi pur cui crediamo che la Semia con i suoi uomini e donne avrà il successo che merita.

Nei prossimi anni il progetto potrebbe abbracciare altre colture dimenticate in Maremma come aglio e cipolle.

per maggiori info sull'azienda e dove trovare i suoi prodotti visita il sito Web: www.agrisemia.it

 

La Redazione

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK