Un cane non è un regalo di Natale

Prima di donare un cucciolo è bene farsi qualche domanda

STAMPA

Nell'augurare a tutti Buon Natale l'associazione "Amici del Cane" ricorda che:

Il cane è una responsabilità. Regalare un cane significa impegnare una persona per i prossimi 15 anni circa. Prima di farlo bisognerebbe essere certi che il regalo sia gradito. Non sono pochi coloro che decidono di regalare un cucciolo di cane come dono natalizio da trovare sotto l’albero. Un cucciolo ispira tenerezza e ben si accosta all’idea romantica del Natale: quel batuffolo di pelo, che guarda con occhioni grandi e che aspetta solo di essere coccolato, non può che conquistare il cuore di chi lo riceve in dono. Ma un cane non è un giocattolo.

Un cucciolo è un essere con proprie esigenze e necessità. Un cucciolo si appresta a diventare un cane adulto ed entrare nella nuova famiglia in cui deve trovare spazio e una giusta collocazione. Un cucciolo va educato affinché cresca e diventi un cane equilibrato. Un cucciolo comporta investimento di tempo da parte dei membri della famiglia; deve uscire a fare una passeggiata almeno 3-4 volte al giorno; va nutrito, va curato, a lui vanno rivolte attenzioni ed affetto, altrimenti soffre, perché è un essere vivente e non un oggetto: una passeggiata al parco insieme, una pallina con cui giocare insieme, una carezza data con amore. Capita spesso che, trasportati dalla tenerezza che suscita il cucciolo, si decida superficialmente di prendere con se un cane. Il rischio che si cela dietro questa scelta leggera è l’abbandono dell’animale dopo breve tempo. Decidere di accogliere un cane in casa significa operare una scelta con responsabilità e assumersi l’obbligo di onorare compiti cui non ci si potrà sottrarre.

Abbandonare un cane è un gesto vile che sminuisce la dignità dell’uomo e lo rende più bestia dell’animale stesso. Chi abbandona un cane compie un reato penale. Un cane regala un amore incondizionato come nessun altro essere, dipende in tutto e per tutto dal compagno di vita a due zampe che lo adotta. Meglio ponderare la scelta, che deve avvenire dopo profonde riflessioni e la conseguente assunzione delle nuove responsabilità, per evitare di trovarsi in difficoltà col nuovo ospite ed accorgersi dopo di non poterlo più tenere. I canili sono pieni di cani abbandonati che hanno subito traumi più o meno importanti, alcuni li segneranno per tutta la vita, altri riusciranno ad essere superati grazie a una nuova adozione da parte di una famiglia che gli regalerà amore per sempre. Adottare un cane in un canile è una scelta coraggiosa e fatta col cuore. Si sottrae un povero cane da un destino piatto e grigio, fatto di un mondo visto solo attraverso le sbarre di una gabbia: questo sarebbe un vero regalo di Natale.

 

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK