Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

CAPALBIOART 08 AGOSTO 2013 “VITA DI PI”

Redazione
Condividi su:

Si accendono i riflettori sulla seconda parte di CAPALBIOART, quella dedicata alle 5 pellicole più viste della stagione, con lo straordinario film dedicato alla “VITA DI PI”, ore 21 e 45 nella splendida cornice di piazza dei Pini a Capalbio. “Un giornalista, in cerca di una storia per scrivere un libro – racconta Michele Innocenti - si reca a casa di Pi Patel, il quale gli racconta la straordinaria storia della sua vita, dai primi anni vissuti nello zoo di famiglia, in India, alla ricerca di un'identità e di un credo religioso, fino al viaggio per mare con la famiglia verso il Canada, in cerca di una nuova vita, durante il quale la nave che li trasporta, assieme agli animali dello zoo, affonda durante una tempesta. Pi, unico sopravvissuto, si troverà da solo, in mezzo all'oceano, su una scialuppa assieme a un orango, una iena, una zebra e una tigre, costretto ad affrontare un incredibile viaggio di sofferenza e paura, ma anche di sopravvivenza e scoperta del mondo e di sé stesso”. Michele Innocenti è un giovanissimo appassionato di cinema, collaboratore di CAPALBIOART fin dallo scorso anno, il quale, durante questa edizione, tiene una propria rubrica, “RECENSIONANDO”, sul sito ufficiale della manifestazione: www.capalbioart.it. “RECENSIONANDO” è uno spazio completamente gestito da Michele, dove egli pubblica le proprie recensioni sulle pellicole di questa edizione ma, nel caso gli appassionati volessero scrivergli, pubblicherà anche le migliori recensioni inviategli da altri amanti del grande schermo.  Tornando a “VITA DI PI”, tratto dall’'omonimo romanzo di Yan Martel, lo staff di CAPALBIOART sottolinea: “Questo spettacolare film può essere letto come una metafora della trasformazione psichica di un giovane, indiano nello specifico, dallo stato di natura, da cui tutti proveniamo, interpretato nel film dalla tigre Richard Parker, a quello evoluto della cultura, rappresentato appunto dalla conclusione del viaggio e dalla traversata dell’Oceano”. Godibile come una fiaba per bambini, “VITA DI PI” è anche spunto di riflessioni “metafisiche” per gli adulti: “Una piscina per ricreare l'oceano – illustra MICHELE INNOCENTI NELLA SUA “OPINIONE” - una scialuppa; un giovane attore esordiente, di straordinaria bravura; una tigre, l'altro vero protagonista del film, in alcune sequenze reale, in altre ricreata alla perfezione in digitale: tanto basta al poliedrico Ang Lee, autore capace di passare da un genere di film all'altro con estrema naturalezza e coerenza artistica, per creare uno spettacolo cinematografico mozzafiato, con immagini che restano impresse nella mente per molto tempo”. “Era dai tempi di Cast Away, meraviglioso film di Robert Zemeckis con Tom Hanks – prosegue Innocenti - che Hollywood non produceva un film di avventura così puro, semplice ed emozionante. Ma, oltre a questo, "Vita di Pi" è anche un profondo e appassionante viaggio spirituale, una parabola quasi fiabesca, con un finale coraggioso e inaspettato che costringerà a una riflessione sulla propria fede anche il più incallito dei non credenti”. “VITA DI PI” è vincitore di quattro premi Oscar, tra cui quello meritatissimo alla regia per Ang Lee, alla sua seconda vittoria dopo "I Segreti di Brokeback Mountain". Come ogni sera, nella sala sotto le stelle di CAPALBIOART, sarà presente la mostra fotografica dedicata all’alluvione abbattutasi il 12 Novembre 2012 su Albinia, fortemente voluta da CAPALBIOART e realizzata grazie al fondamentale aiuto dell’associazione “Con Albinia nel Cuore”. Continua con successo, inoltre, la nostra iniziativa CINECENA, un servizio offerto in accordo con il RISTORANTE TULLIO (l’ingresso del ristorante è di fronte all’arena cinematografica). Con 22 Euro: Ingresso al cinema e cena comprendente antipasto, primo o secondo a scelta, acqua e un bicchiere di vino e caffè. Tel. 0564.896196.

Condividi su:

Seguici su Facebook