Concerto per arpa e iPad. La serie “Baccus” di Amiata Piano Festival punta su uno strumento raro e suggestivo

Protagonista Floraleda Sacchi, che interpreterà anche il brano di Philip Glass che ha vinto l’Oscar nel film The Hours

| Categoria: Arte
STAMPA

GROSSETO- Saranno le seducenti sonorità dell’arpa a chiudere in bellezza domani, domenica 29 giugno, a Poggi del Sasso (Cinigiano, GR) la serie “Baccus” di Amiata Piano Festival. Protagonista Floraleda Sacchi, una delle più importanti arpiste sulla scena internazionale, che ha inciso per le più prestigiose etichette discografiche (Decca, Philips, Deutsche Grammophon) e si è esibita in sale come la Carnegie Hall di New York, l’Auditorium della Conciliazione di Roma e la Gewandhaus di Lipsia.

Eccezionale la sede: la suggestiva Chiesa dei SS. Pietro e Antonio Abate a Poggi del Sasso (Cinigiano). Originale il programma che prende il via con uno dei tanghi più famosi di Astor Piazzolla, Oblivion, in una versione per arpa realizzata dalla Sacchi per la Radio Svizzera Italiana. E’ legato a Buenos Aires anche Evocaciones di Claudia Montero, che fa rivivere l’atmosfera inconfondibile della capitale argentina. In programma anche From the Eastern Gate di Alexina Louie, la compositrice canadese più eseguita al mondo, e Images di Daniele Garella, noto anche come scrittore (suo il romanzo Jordan Viach il cataro). Protagoniste della seconda parte del concerto le sperimentazioni sonore dello slovacco Peter Machajdic con Visible Pintimms, per arpa ed elettronica, e di John Cage con i brani Primitive e Dream per arpa “preparata”.  Conclusione con Philip Glass e un brano che suonerà famigliare ai cinefili: Metamorfosi 2, utilizzato nel film The Hours (2002), per cui ottenne un Oscar. Del compositore americano la Sacchi interpreterà anche Modern Love Waltz e una scena dell’opera Satyagraha. Una curiosità: per alcuni dei brani in programma Floraleda Sacchi proporrà un inedito duetto per arpa e iPad.

Infotel. 339-4420336

 

Il concerto avrà luogo nella Chiesa dei SS. Pietro e Antonio Abate della Tenuta di Montecucco a Poggi del Sasso (Cinigiano, Grosseto), con inizio alle ore 19.00. Durante l’intervallo agli ascoltatori verrà offerta una degustazione dei pregiati vini prodotti dalla Cantina ColleMassari.

Amiata Piano Festival è sostenuto dalla Fondazione Bertarelli.

Biglietti: gratis per bambini sotto i 12 anni - € 10 per ragazzi sotto i 26 e per over 65 - € 15 intero. Il biglietto comprende la degustazione.

Prenotazioni tickets@amiatapianofestival.com - Tel. 339 4420336

www.amiatapianofestival.com

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK