Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Confartigianato: nuove opportunità dal mercato elettronico

Start e Mepa: appuntamento in Camera di Commercio per l'approfondimento

Condividi su:

GROSSETO - Tante opportunità inesplorate dagli imprenditori e dai professionisti maremmani. Una di queste è il Mercato elettronico della pubblica amministrazione, uno strumento messo a disposizione dagli enti pubblici per gli acquisti in importi che non superino i limiti imposti dalla Comunità europea. I fornitori interessati possono richiedere l’abilitazione e – una volta ottenuta – entrare di diritto in questa lista, dove le imprese offrono i loro prodotti e servizi direttamente on line agli enti. Una volta compiuto questo passaggio le pubbliche amministrazioni possono consultare i cataloghi delle varie offerte e ordinare ciò di cui hanno bisogno. Per le aziende ed i professionisti è una vetrina importante, soprattutto in questo momento di crisi economica. La prossima occasione per parlare di questo argomento è organizzata da Confartigianato Imprese Grosseto con l'Ordine degli Ingegneri di Grosseto, giovedì 15 gennaio alle 14.30 nella sala conferenze della Camera di commercio grossetana: è un seminario su Start e Mepa, le piattaforme regionali e nazionali per l'approvvigionamento di prodotti e servizi alla quale devono far riferimento gli enti pubblici. L’appuntamento è aperto alla partecipazione di tutte le aziende ed i professionisti interessati: ci saranno i funzionari della Regione, i rappresentanti del Ministero dell’economia e delle finanze e della pubblica amministrazione locale. “Certe opportunità restano spesso inutilizzate – dice il segretario generale di Confartigianato Imprese Grosseto, Mauro Ciani, assieme al funzionario Gianluigi Ferrara ed al presidente dell’Ordine degli Ingegneri Liciano Lotti – perché le imprese non ne sono a conoscenza. E tra i compiti della nostra associazione e dell’ordine c’è anche quello di avvicinare gli imprenditori ed i professionisti alle chance del mercato, con l’obiettivo di far crescere le nostre aziende”. Per informazioni sul Mepa è possibile contattare la sede di Confartigianato Imprese Grosseto (telefono 0564/419606): l’ingegnere Gianluigi Ferrara sarà a disposizione degli associati per accompagnarli in questo percorso.

MEPA
Il Mercato elettronico della pubblica amministrazione (Mepa) è uno strumento di e-procurement pubblico, gestito da Consip per conto del Ministero dell’economia e delle finanze. Si tratta di un mercato interamente virtuale in cui le amministrazioni acquirenti e i potenziali fornitori si incontrano, negoziano e perfezionano on line contratti di fornitura legalmente validi. L’utilizzo della firma digitale infatti permette alle amministrazioni pubbliche e ai fornitori di conferire valore legale ai documenti pubblicati e perfezionare i contratti di acquisto. Gli enti possono ricercare, confrontare e acquisire i beni e i servizi per valori inferiori alla soglia comunitaria, proposti dalle aziende fornitrici abilitate a presentare i propri cataloghi sul sistema. I prodotti e i servizi sono presentati in cataloghi strutturati e descritti nel rispetto di formati standard e secondo le regole e le condizioni definite da Consip per ciascun bando merceologico. Gli acquisti possono essere fatti secondo due modalità: l’ordine diretto (Oda), cioè l’acquisto diretto da catalogo in base alle offerte pubblicate dai fornitori, o la richiesta di offerta (RdO) grazie alla quale l’amministrazione può richiedere ai fornitori, selezionandoli liberamente tra quelli abilitati, diverse e ulteriori offerte personalizzate sulla base di specifiche esigenze.

START
Start nasce da una politica d’innovazione tecnologica della Regione Toscana, attuata con le leggi regionali numero 1/2004 e numero 38/2007, volta a diffondere gli strumenti di e-procurement sul territorio regionale. Dal 2007 Start consente di svolgere gare aperte, ristrette e negoziate per l’affidamento di forniture, servizi e lavori con modalità telematica. Si rivolge e Province e Comuni, aziende e agenzie regionali, aziende sanitarie e ospedaliere, altre pubbliche amministrazioni presenti in Toscana e imprese.

Condividi su:

Seguici su Facebook