Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Hockey Castiglione: grande vittoria contro il Cresh Eboli, ma l'infermeria si piena

Gli infortuni di Brunelli e Salvadori preoccupano Mister Achilli

Condividi su:

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA - Costa carissima la vittoria del Maremma Promotion, 6-2, sul Cresh Eboli: Gigi Brunelli, distorsione alla caviglia, e Riccardo Salvadori, doppia frattura alla mano, rischiano purtroppo un lungo stop, per due assenze che nel prossimo futuro potrebbero compromettere il rendimento della squadra. La gioia per un’altra grande prestazione del Castiglione è stata purtroppo smorzata dai due infortuni, e dalle notizie arrivate dopo le visite mediche. Il bollettino a 24 ore di distanza non lascia troppe speranze di rivedere in pista due colonne dei biancocelesti in tempi rapidi, e fra un paio di settimane è in programma la sfida al vertice contro l’Hrc Monza. La partita contro l’Eboli si è tramutata così in una vittoria che si ripercuoterà sulla stagione dei maremmani. I campani erano arrivati al Casa Mora privi del portiere titolare Juanito Marrazzo, fermato dal mal di denti, ma anche in casa castiglionese l’infermeria era piena: coach Achilli, Quaceci, e lo stesso Franchi, durante tutta la settimana avevano dovuto fare i conti con degli attacchi influenzali, che ne hanno poi debilitato le prestazioni in pista. A dire la verità Franchi ha però giocato da par suo, e dopo 5’ in coppia con Brunelli facevano volare il Castiglione. L’1-0 era ad opera proprio del numero 32: la discesa da destra si concludeva con un diagonale a fil di palo che non lasciava scampo a Macellaro, e per Brunelli era quasi un gol liberatorio. Pochi secondi e sempre Brunelli impostava il contropiede: assist al bacio per il compagno, con Franchi che non si lasciava scappare l’occasione e insaccava il 2-0. Sembrava una gara in discesa, ma nemmeno un paio di giri d’orologio e arrivava la prima doccia fredda. Brunelli nell’angolo e spalle alla porta, spinto da Marzella, franava su se stesso e subito si capiva che l’infortunio era una cosa seria, visto che doveva uscire aiutato dai compagni e dai sanitari, con la caviglia che si era girata e che si gonfiava in pochi minuti. Il Castiglione però insisteva e al 9’ il 3-0 era cosa fatta. Franchi era imprendibile per i difensori, e davanti al portiere non perdonava infilando sotto la traversa. L’Eboli si svegliava improvvisamente: Marzella, al 21’ e praticamente a porta vuota sull’indecisione difensiva, accorciava le distanze, con Sinisi che replicava poco dopo e metteva dentro il 3-2 aiutato anche dalla deviazione di Quaceci che spiazzava Dal Zotto. Il Maremma Promotion reagiva subito: Salvadori confezionava una doppietta in 100 secondi, prima con un gran diagonale, e poi con una splendida girata, con il 5-2 che mandava le squadre al riposo. Nella ripresa Salvadori si faceva parare da Santimone, schierato in porta, la punizione del 10° fallo ospite. Franchi in contropiede da sinistra siglava il 6-2, con la partita che nel finale si incattiviva: Nerozzi si beccava il blu (fallo su Marzella), con Dal Zotto che sventava la punizione; poi fuori anche Franchi, Marzella e Naldi per proteste. E poi le brutte notizie arrivate dagli spogliatoi. 

 

MAREMMA PROMOTION: Andrea Dal Zotto, (Alessio Fedi); Lorenzo Naldi, Michele Achilli, Riccardo Salvadori, Francesco Borracelli, Diogo Quaceci, Alessandro Franchi, Michele Nerozzi, Luigi Brunelli. All. Michele Achilli.

CRESH EBOLI: Angelo Macellaro, Danilo Santimone; Maurizio Sinisi, Daniele Esposito, Alessandro Fornataro, Vito Gallotta, Davide Gallotta, Luigi Marzella, Mirko Pepe, Vincenzo Fornataro. All. Berniero Gallotta.
ARBITRO: Francesco Stallone di Giovinazzo.
RETI: p.t. (4-2) 5’07 Brunellii (C), 5’22 e 9’19 Franchi (C), 21’09 Marzella (E), 21’55 Sinisi (E), 22’31 e 24’10 Salvadori (C); s.t. 8’30 Franchi
NOTE: spettatori 100 circa; espulsioni temporanee, 2’, per Nerozzi, Franchi, Marzella e Naldi.

Condividi su:

Seguici su Facebook