Atletica: azzurri in raduno a Grosseto

Il presidente FIDAL Giomi e il vicesindaco Borghi salutano gli atleti del raduno nazionale: Crippa e Del Buono

| Categoria: Attualità
STAMPA

GROSSETO - A Grosseto per preparare al meglio la nuova stagione. Il forte legame tra l’atletica e il capoluogo maremmano si conferma con una settimana di raduno nazionale, da domenica 18 fino a sabato 24 gennaio, che vede due settori coinvolti: lanci e mezzofondo, per un totale di 39 atleti convocati e 33 tecnici presenti in gran parte durante l’intera settimana. Questa mattina, nella tensostruttura del campo scuola Bruno Zauli, l’incontro del presidente FIDAL Alfio Giomi e del vicesindaco e assessore allo sport del Comune di Grosseto, Paolo Borghi, con due giovani azzurri che si sono già messi in evidenza a livello internazionale: Yeman Crippa (Fiamme Oro), campione europeo juniores di corsa campestre, e Federica Del Buono (Forestale), quinta sui 1500 metri nella rassegna continentale assoluta su pista.


“Siamo qui per mostrare alla città il volto più bello dell’atletica italiana - dichiara il presidente FIDAL Alfio Giomi - con due fra i più validi rappresentanti del movimento, insieme a molti altri atleti che partecipano al raduno. E’ un modo per ringraziare Yeman Crippa, che non solo ha conquistato due medaglie d’oro agli Europei di corsa campestre, visto che è salito sul podio più alto con la squadra azzurra oltre che nella prova individuale, ma successivamente si è aggiudicato anche il cross internazionale di Edimburgo dimostrando la sua grande capacità di interpretare la gara. Poi c’è Federica Del Buono, che ha avuto una stagione strepitosa, ma per entrambi non sono punti d’arrivo, bensì momenti di passaggio per essere sempre più protagonisti. Questa è una bella squadra, ricca di giovani che sanno vivere lo sport nel modo giusto”.

“Crediamo molto in queste iniziative - le parole di Paolo Borghi, vicesindaco e assessore allo sport del Comune di Grosseto - che rilanciano la città nel panorama sportivo. In raduno ci sono atleti giovani, ma con un notevole curriculum, e siamo contenti di averli qui. Nel 2015 avremo tante manifestazioni di primissimo piano, rese possibili dalla nostra impiantistica: gli Europei Master non stadia, in sinergia con Castiglione della Pescaia che condivide questo percorso del progetto Maremma Tuscany, e gli Italian Open Championships di atletica paralimpica, senza dimenticare il Giro d’Italia di ciclismo. Eventi che uniscono la valenza sportiva al richiamo turistico. E magari alcuni di questi atleti potrebbero tornare nel 2017 agli Europei under 23, per i quali Grosseto si è candidata”.

Federica Del Buono, vicentina, 20 anni compiuti da poco più di un mese, esprime la sua soddisfazione per il raduno: “Grosseto è un bel posto - spiega - a casa mia fa più freddo, invece qui ho trovato condizioni ideali per correre anche in maniche corte e un’ottima compagnia negli allenamenti. Sto preparando la stagione indoor: fra quindici giorni sarò in gara sui 1500 ai Tricolore promesse di Ancona, poi nei 3000 agli Assoluti di Padova e se troverò buoni riscontri agli Europei di Praga”. Anche per il 18enne Yeman Crippa, proclamato atleta europeo del mese di dicembre, si avvicina il momento di scendere in pista nelle gare in sala: “Ormai è la mia seconda settimana in Maremma - afferma il trentino di origine etiope - prima a Castiglione della Pescaia e in questi giorni a Grosseto. Siamo un bel gruppo di mezzofondisti e penso che potremo far bene ai Mondiali di cross che si svolgeranno a marzo in Cina. Per la stagione su pista all’aperto, c’è l’ipotesi di correre i 5000 agli Europei juniores e puntare a un piazzamento importante”. Fra gli atleti presenti al raduno, anche il martellista Nicola Vizzoni (Fiamme Gialle), capitano della Nazionale assoluta.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK