Centralità della Maremma e di Grosseto nella riforma regionale della Sanità: giudizio unanime nel palazzo del Comune

Accordo nella consueta riunione anche alla presenza dI Bonifazi. Lecci: “Uniti per difendere nostre eccellenze, qualità dei servizi e per Grosseto sede di area vasta”

| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

GROSSETO - La Conferenza dei capigruppo, convocata questa mattina dal Presidente del Consiglio comunale Paolo Lecci,  ha stabilito un'importante posizione condivisa. E' stato infatti votato all'unanimità dei presenti (Daniela Piandelaghi del gruppo “Pd”, Marcello Treglia per “Grosseto Insieme”, Luca Agresti per “Forza Italia”, Francesco Giorgi per “Riformisti per Grosseto”, Cosimo Pacella per la “Lista Lolini”, Luigi Colomba per il “Buongoverno Socialdemocrazia” e Massimo Felicioni per “Grosseto Oggi”) un orientamento che considera irrinunciabile la centralità del territorio maremmano e grossetano all'interno della riforma sanitaria di cui si sta discutendo a livello regionale. “Una posizione – ha chiarito il presidente Lecci – che, come ha già affermato il Sindaco, non cerca nomine ma garanzie sulla tutela e la valorizzazione delle nostre eccellenze sanitarie, sulla qualità dei servizi e sulla permanenza, quindi, della sede di area vasta”. I capigruppo comunali hanno dato il loro sostegno ad una linea che il sindaco potrà inoltre rappresentare nella Conferenza dei sindaci sui Servizi della Sanità che presiederà nella giornata di domani.

 

 

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK