Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Manciano: gli studenti diventano attori per ricordare la Prima guerra mondiale

Sabato 21 febbraio, al cinema Moderno alle ore 11.30, rappresentazione teatrale e musicale dei ragazzi dello Zuccarelli per la Festa della Toscana

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

MANCIANO - Nell’ambito delle iniziative della Festa della Toscana, l’istituto tecnico industriale chimici di Manciano Zuccarelli Iti propone sabato 21 febbraio, alle ore 11.30 al cinema Moderno, la rappresentazione teatrale e musicale “L’incontro con il confine. La memoria della Prima guerra mondiale”, messa in scena dai BandIti, compagnia “instabile”, teatrale e musicale, degli allievi dell’Iti. Nel centenario della Prima guerra mondiale, gli studenti seguiti dai loro insegnanti hanno realizzato uno spettacolo che propone frammenti di brani letterari ed epistolari, poesie e canzoni, il tutto assemblato in un percorso di ricerca, di lettura e di testimonianza sulla memoria della Grande guerra. Le ragazze e i ragazzi della compagnia leggeranno notizie da giornali dell’epoca, brani letterari e poetici classici, da Lussu a Remarque, da Sbarbaro a Quasimodo, e contemporanei, come la descrizione della tregua di Natale del 1914 da “La caduta dei giganti” di Ken Follett, riflessioni di grandi pensatori, da Bertold Brecht a papa Francesco, e lettere scritte alle famiglie da soldati maremmani che si trovavano al fronte. Le parti recitate saranno legate dai canti della tradizione popolare e canzoni di grandi autori contemporanei. Inoltre, dalle classi dell’Isis Zuccarelli è stata realizzata un’inchiesta sui ricordi della guerra all’interno delle proprie famiglie. Sono state raccolte numerose testimonianze e varie forme di documentazione che attestano la partecipazione dei cittadini delle Colline del Fiora alla Grande guerra (certificati, immagini, medaglie, fotografie di monumenti e lapidi dei caduti). Tutto questo materiale è stato organizzato in un volume insieme al copione dello spettacolo. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’amministrazione comunale di Manciano e con la compartecipazione del Consiglio regionale della Toscana.  Lo spettacolo è aperto a tutta la cittadinanza ed è gratuito.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK