Provincia di Grosseto: "Termovalorizzatore di Scarlino, nessun allarmismo"

"Vengono bruciati i rifiuti ancora presenti e stoccati nell'impianto"

| Categoria: Attualità
STAMPA

GROSSETO - La Provincia ha ordinato (atto presidenziale 20/2015) alla società Scarlino Energia s.r.l. di provvedere allo smaltimento per ragioni di sicurezza di tutti i rifiuti che erano rimasti stoccati all'interno dello stabilimento di Scarlino dopo il blocco delle attività imposto con sentenza n. 163/2015 dal Consiglio di Stato.

L'ordinanza è stata emessa a seguito della richiesta avanzata dalla stessa Scarlino Energia con cui si proponeva, di avviare lo smaltimento dei rifiuti presenti al suo interno e dopo aver acquisito i pareri positivi di ARPAT e ASL9.
Il CSS, circa 1250 tonnellate residue, verrà incenerito utilizzando esclusivamente la linea 2 dell'impianto mentre per i 160 metri cubi rifiuti liquidi, circa 50 saranno inceneriti, 20 dovranno essere trattati con TRL ed i residui 90 saranno inviati al sedimentatore per poi essere scaricati.
Lo smaltimento dei rifiuti (ceneri, fanghi e scorie) prodotti nelle suddette operazioni seguirà le modalità utilizzate fino alla sospensione delle attività.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK