Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Fare Grosseto: "Riprendiamoci le mura!"

Il primo passo per attivare le iniziative è quello di riprendere possesso delle Mura

Condividi su:

GROSSETO - Le mura di Grosseto sono dimenticate da anni e quindi abbandonate: sporche, senza luci, in balia di tutto quello che può accadere, di giorno e di notte.
Passeggiare sulle mura non é sempre consigliabile per la possibilità d'imbattersi a situazioni a rischio ( droga, teppismo, schiamazzi).

Occorre far ritornare la gente sulle mura per il piacere di riscoprire angoli caratteristici della nostra città, in piena sicurezza e in qualsiasi momento del giorno e della notte.
La pista ciclabile potrebbe forse coinvolgere molte persone, ma non risolve il problema, il ciclista non vive i luoghi che vi transita, più o meno velocemente.

E, soprattutto, perché investire risorse economiche elevate per la pista ciclabile?

Perché non segnare un tracciato sul fondo già esistente e predisporlo sia per i podisti che per i ciclisti.
Perché non destinare queste disponibilità economiche ad interventi più urgenti: come l'illuminazione, la sicurezza, l'abbattimento delle barriere architettoniche, il decoro e la pulizia.
Per far rivivere le mura occorrerà riprenderne possesso e questo potrà essere possibile solo se diventeranno attraenti ed interessanti, con attività per bambini, giovani ed anziani.

Occorrerà individuare quegli spazi strategici da offrire in concessione ai privati perché realizzino: giardini con giochi per i bambini, aree-parco, ristorantini tipici, spazi per il ballo,spettacoli musicali e per praticare sport (percorso natura), gelaterie, bar o chioschi con prodotti tipici della Maremma.
Il primo passo per attivare tante attività ed iniziative, che potranno contribuire a far rivivere le mura della nostra città, è proprio quello di riprenderne possesso.

 

FARE GROSSETO

Condividi su:

Seguici su Facebook