Lamioni: "“Banca Mps, Sanità e Pit: Siena simbolo del fallimento di Rossi e della sinistra toscana”

Regionali 2015: conferenza stampa di presentazione dei candidati della lista “Passione per la Toscana” sostenuta da Area Popolare e Rete Civica

| Categoria: Attualità
STAMPA

SIENA - “Siena è la città-simbolo del fallimento di Rossi e della sinistra toscana. La crisi del Monte dei Paschi, dovuta alla pessima gestione della Banca, targata Pds, Ds, Pd, ha tolto la speranza di un futuro sereno a generazioni di giovani senesi.

ll buco di 10 milioni di euro della Asl 7 di Siena, insieme al buco di 240 milioni di euro della Asl 1 di Massa, ha messo in luce i gravi deficit del sistema sanitario toscano, tanto decantato dallo stesso Presidente Rossi che è stato per dieci anni assessore regionale alla Sanità, prima di fare il Governatore della Toscana negli ultimi 5 anni.
Infine è stato sommerso di critiche, anche in provincia di Siena, il Pit, il famigerato Piano Paesaggistico Toscano approvato di recente; un atto che rischia di bloccare la crescita del territorio, imponendo norme e vincoli assurdi”.
Lo ha dichiarato Giovanni Lamioni, candidato Presidente di “Passione per la Toscana”, la lista nata dal patto tra la rete delle Civiche Toscane e Area Popolare, durante la conferenza stampa svoltasi a Siena.
“La nostra lista – continua Lamioni – è l’unica vera alternativa alla sinistra di Rossi, così come al 'perdentismo' delle vecchie forze politiche del centrodestra, che a causa di un’opposizione più a parole che nei fatti, ha lasciati soli i tantissimi Toscani che per la nostra Regione volevano e vogliono una storia diversa.
Ma adesso l’alternativa c’è, civica, moderata, liberale e popolare, che parte dal basso e dai problemi veri della gente. Un’alternativa vera, libera e concreta!”

Ecco gli impegni più importanti del candidato Presidente per i senesi:

1) SVILUPPO E COMPETITIVITA’
Da imprenditore conosco bene le problematiche delle piccole e medie imprese che sono l’asse portante dell’economia locale. Bisogna sburocratizzare, semplificare e ridurre la distanza fra uffici pubblici e cittadini. Occorre inoltre diminuire la tassazione che, soprattutto in questo periodo di stagnazione, è diventata davvero esosa e insostenibile per il popolo delle partite Iva e per le famiglie. Queste sono le precondizioni indispensabili per il rilancio delle attività agricole, artigianali, edili, commerciali e turistiche.

2) INFRASTRUTTURE
Va ribadita l’importanza dell’asse Grosseto-Siena-Fano, e di un miglioramento sostanziale e definitivo della Siena-Firenze, oltre alla necessità di aprire una vertenza per potenziare le ferrovie senesi.

3) SICUREZZA
Il bisogno della sicurezza fisica dei cittadini, dei loro beni e delle loro attività è di fondamentale importanza. L’elevata e crescente mole di denunce presentate da cittadini e da imprese agli organi di polizia evidenzia la necessità di adeguate contromisure, quali più incisive forme di vigilanza territoriale e polizia di prossimità. Per quanto riguarda l’immigrazione, SI’ alla solidarietà e all’accoglienza, NO alle discriminazioni a rovescio contro gli italiani, e NO alle pretese di Rossi sulle seconde case dei cittadini.

 

I candidati senesi della lista “Passione per la Toscana” sono:

1) Anna Masignani;
2) Tommaso Bartalini;
3) Linda Priori;
4) Riccardo Clemente;
5) Patrizia Colosimo;
6) Duilio Landi

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK