Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Grosseto: Luglio intenso per i vigili urbani con il progetto “Viva la Legalità”

Contrasto a prostituzione, spaccio, degrado, abusivismo commerciale in città e sulle spiagge

Condividi su:

GROSSETO - E' stato un luglio di lavoro intenso per la Polizia Municipale di Grosseto. Oltre all'attività quotidiana (su strade, parcheggi, arenili, aree mercatali e cantieri) gli agenti hanno effettuato servizi straordinari di controllo del territorio nell'ambito del progetto “Viva la Legalità”. Obiettivi quelli del contrasto alla prostituzione (sette interventi), al'attività dei parcheggiatori abusivi (nove), allo spaccio di sostanze stupefacenti (otto) e di lotta al degrado (otto). Numerose altre operazioni sono state effettuate nel controllo su strada con etilometro o attraverso le pattuglie sugli arenili.

Anche a seguito delle ordinanze firmate dal Sindaco sono state rilevate alcune violazioni in materia di prostituzione con l'identificazione di 30 conducenti di veicoli per violazioni del codice della strada e di 11 per abbigliamento indecoroso. Altre persone sono state fermate per questioni legate allo spaccio di stupefacenti o per stato di ebbrezza. Ritirate varie patenti.
Particolarmente efficace la presenza fissa di agenti presso i parcheggi di via Don Minzoni, all'opedale e in via Unione Sovietica tesa a scoraggiare ogni abuso. Nell'impegno antidegrado sono stati sgomberati invece quattro accampamenti di persone senza fissa dimora (tra cui via Norvegia, via D'Azeglio e nella pineta di Marina). Rimosse anche sei automobili in evidente stato di abbandono o senza assicurazione, oltre a 39 biciclette in varie vie cittadine.
Sulle spiagge sono stati effettuati quattro sequestri per centinaia di prodotti e conseguente indentificazione di quattro persone.

Condividi su:

Seguici su Facebook