Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Muramonamour omaggia Bob Marley con “A Reggae History”

Il concerto-tributo, annullato venerdì scorso per maltempo, stasera sul palco del Cassero di Grosseto

Condividi su:

GROSSETO - La storia del reggae attraverso i classici di Bob Marley. Domani, lunedì 7 settembre, Muramonamour propone al Cassero Senese di Grosseto a partire dalle 22 “A Reggae History”, il concerto-tributo a Bob Marley già programmato per venerdì sera e annullato a causa del maltempo. In scaletta i brani più famosi del musicista giamaicano reinterpretati con arrangiamenti moderni in chiave acustica da Filippo Rootman Fratangeli (voce), Simone Batignani (percussioni), Marco Vagheggini (tastiere) e Paolo Mari (chitarra e armonica) che proporranno classici come “No woman no cry", "Buffalo Soldier", "Get up stand up", "Redemption song" e tanti altri. Nelle canzoni di Bob Marley si trovano tanti riferimenti politici e sociali su temi importanti come la lotta all’ingiustizia e al razzismo e l’invito alla pace e alla fratellanza tra i popoli. Forse è anche per questo che la sua musica è così attuale e riscuote tanto successo anche tra i giovanissimi malgrado siano passati ormai 34 anni dalla sua morte. Filippo Rootman Fratangeli, il cantante del progetto “A Reggae History”, è uno dei principali esponenti del reggae italiano; col suo gruppo “Quartiere Coffee” vanta un’esperienza di oltre dieci anni di dischi e concerti nei principali festival. Paolo Mari è un chitarrista versatile, apprezzato insegnante e originale compositore con competenza in tanti stili e tante collaborazioni con vari musicisti in tutto il mondo. Inizio concerto alle 22, ingresso 5 euro compresa consumazione. Dalle 19 come ogni sera bar e punto ristoro della piazza d’armi del Cassero aperti per aperitivi, drink e la pizza delle Officucine Doppio Zero.

Condividi su:

Seguici su Facebook