Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La stagione musicale" La voce di ogni strumento" ospita l’Ottetto d’archi dell’Orchestra Regionale della Toscana

Il ricavato sarà devoluto ad AISM, AVIS e La Farfalla

Condividi su:

GROSSETO - Domenica 15 novembre alle ore 18.00 la musica torna ad allietare il Reggimento Savoia Cavalleria di Grosseto in Via Senese con la stagione musicale La voce di ogni strumento – Musica tra le stellette. Il ricavato verrà devoluto in beneficenza alle associazioni AISM, AVIS e LA FARFALLA ONLUS.

La stagione musicale benefica, ormai alla sua 5° edizione, quest’anno unisce due realtà militari del territorio maremmano: il Reggimento Savoia Cavalleria e il Centro Militare Veterinario ed è diretta dalla Prof.ssa Gloria Mazzi e dal direttore organizzativo Giuseppe Cirianni.

Il 15 novembre sarà la volta dell’Ottetto d’archi dell’Orchestra Regionale della Toscana che suonerà l’Ottetto in Si Bem. Magg. Di Bruch e l’Ottetto in Mi Bem. Magg. Op. 20 di Mendelssohn: la ricchezza, la duttilità e la preziosità del doppio quartetto risultano di particolare bellezza, dando vita ad atmosfere uniche e sonorità ricercate.

Il gruppo nasce in seno all’Orchestra Regionale della Toscana, formazione nata nel 1980 su iniziativa della Regione Toscana, del Comune e della Provincia di Firenze e che da allora si è affermata come una delle realtà musicali più interessanti nel panorama italiano ed internazionale. La duttilità nell’affrontare i repertori più diversi, insieme al costante impegno nel valorizzare il lavoro d’insieme, sono le caratteristiche che contraddistinguono l’Orchestra Regionale della Toscana e contribuiscono alla formazione dei gruppi da camera al suo interno. Tra questi si distingue l'Ottetto d’Archi, che ha partecipato a rassegne e festival di prestigio affrontando con curiosità ed entusiasmo un repertorio ricercato. Il gruppo riesce a far confluire le idee e le esperienze dei singoli in un lavoro armonico ed equilibrato, in cui il suonare insieme bella musica è la più grande gratificazione possibile.

Affascinato da queste caratteristiche Bruno Moretti ha recentemente composto per l'ottetto il brano The Landscape Garden presentandolo all'ultima edizione del Festival Play It di Firenze.

I suoi componenti sono approdati a questa formazione dopo aver ampiamente sperimentato gli organici cameristici più consueti e tradizionali e sono Andrea Tacchi, Daniele Giorgi, Patrizia Bettotti e Susanna Pasquariello ai violini, Stefano Zanobini e Caterina Cioli alle viole e Luca Provenzani e Giovanni Simeone ai violoncelli.

Al termine del concerto verrà offerta una degustazione di prodotti enogastronomici di aziende maremmane.

Per partecipare è necessario prenotare il proprio posto inviando una mail a info@eventigo.it o mandando un sms al numero 345.1672770 e indicando il proprio nome e cognome e il numero di persone partecipanti. Ingresso ad offerta.

Domenica 13 Dicembre alle ore 18.00 al Teatro degli Industri si terrà il consueto concerto degli auguri di Natale con un quartetto jazz d’eccezione: “L’arte del jazz” composto da musicisti del calibro di Rita Marcotulli al pianoforte, Ares Tavolazzi al contrabbasso, Stefano Cocco Cantini al sassofono e Alfredo Golino alla batteria. Prima del quartetto saliranno sul prestigioso palco del Teatro degli industri i 2.0 (Leonardo Marcucci alla chitarra e Iole Canelli alla voce).

Per tutte le informazioni relative al concerto di Natale potete contattare il numero 3451672770.

Condividi su:

Seguici su Facebook