Boom agricoltura in Toscana

Oltre 1700 richieste per nuove imprese

| di Marco Vannini
| Categoria: Attualità
STAMPA

Boom di richieste per i contributi sull’agricoltura in Toscana.

I giovani si sono riscoperti amanti della terra, oppure si sono riavvicinati ad un settore che promette aiuti pubblici?

Non sono certo io che posso esprimere un giudizio nel merito, ma le agevolazioni potrebbero aver aperto una sorta di corsa all’oro.

Questa tipologia di contributi sono fondamentali per mantenere in vita un settore basilare per l’economia di un territorio, ma vista l’enorme quantità delle richieste pervenute, non è difficile immaginare, che in un momento di forte compressione come quello che viviamo, la possibilità di avere denaro e in alcuni casi addirittura a fondo perduto, possa aver fatto intraprendere un tentativo.

Mi dispiace ragionare in questi termini, perché probabilmente  ho visto solo il lato meno affascinante della questione, ma forse non ci sono andato troppo lontano.

Ben vengano i contributi pubblici, ma allontaniamoci dall’idea che risolvano, che basti un contributo per fare impresa. Imprenditori, non solo si nasce ma soprattutto si diventa; e lo si diventa affrontando un percorso di crescita personale e professionale. Non basta avere una buona idea oppure un’intuizione, serve coraggio, lavoro ma soprattutto consapevolezza.

Marco Vannini

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK