Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Follonica, festeggiamenti in piazza per l’ultimo dell’anno: ecco le direttive

L'Amministrazione comuanle di Follonica ha vietato la somministrazione e la vendita di bevande contenute in bottiglie e bicchieri di vetro

Condividi su:

FOLLONICA - In occasione dei festeggiamenti per l’ultimo dell’anno l’Amministrazione comunale di Follonica ha ritenuto necessario prestare un’attenzione particolare alla sicurezza dei propri cittadini e ospiti.

Per garantire il corretto svolgimento della serata più attesa e divertente dell’anno infatti il Sindaco Andrea benini ha emesso un’ordinanza sindacale con la quale si vuole cercare di preventire possibili atti vandalici  e situazioni di pericolo a tutela della incolumità di tutti, soprattutto dei più piccoli.

Con l’ordinanza sindacale n. 23 del 28 dicember 2015, consultabile all’Albo on line del Comune di Follonica,  è infatti vietato agli esercenti di bar e ristoranti la somministrazione e la vendita in bottiglie e biccheiri di vetro da utilizzare all’esterno dei propri locali, con l’obbligo di utilizzo dei soli bicchieri in materiale plastico leggero, nell’intento di ridurre potenziali oggetti che potrebbero diventare pericolosi in situazioni imprudenti.

Con lo stesso atto è vietato l’utilizzo di prodotti pirotecnici esplodenti, botti e petardi, in tutte le strade interessate allo svolgimento dei festeggiamenti, proprio per prevenitìre gli inconvenienti e i danni che questi possono provocare soprattutto nei luoghi molto affollati e frequentati da tanti bambini e anche in considerazione del forte disagio che provocano nei nostri amici a quattro zampe.

L’Amministrazione comunale comunque si raccomanda al senso di responsabilità individuale e alla sensibilità di tutti i suoi cittadini,  nella certezza che la festa per salutare il nuovo anno si sviolgerà nel migliore dei modi grazie alla consapevolezza che divertirsi vuol dire anche rispettare il nostro prossimo.

Condividi su:

Seguici su Facebook