Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Come lo streaming ha rivoluzionato l'industria dell'intrattenimento

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

C’era una volta, nelle case degli italiani, la lotta al telecomando. La televisione, a lungo, è stata l’unico strumento in grado di fornire intrattenimento casalingo su schermo, tanto che il possesso del sistema di controllo da remoto era uno degli obiettivi più ambiti nella quotidianità di milioni di famiglie.

Con il passare del tempo, e gli inevitabili progressi della tecnologia, l’offerta dell’intrattenimento si è ampliata e non di poco. In principio furono le console, oggetto del desiderio di tutti i ragazzini appassionati di videogiochi, ma la vera rivoluzione è cominciata con l’arrivo e la diffusione, sempre più capillare, della cosiddetta banda larga.

Ormai in rete si può fare di tutto: comprare, vendere (e magari pagare tramite i Bitcoin), guardare film, serie tv e show di ogni genere e naturalmente giocare. La parola d’ordine, in tal senso, è una sola: streaming.

Gli SVOD e i TVOD

No, non sono parolacce SVOD e TVOD sono due acronimi che significano rispettivamente Subscription Video on Demand e Transactional Video on Demand. Nella prima categoria rientrano le piattaforme video a cui è possibile accedere sottoscrivendo un abbonamento privo di vincoli: finché si paga, si può accedere ai contenuti (di solito su base mensile); quando si smette di pagare, l’accesso viene precluso.

Netflix, ad esempio, è la piattaforma SVOD più utilizzata sul globo terracqueo, grazie ad un catalogo ampio e variegato che contiene numerose hit come “La Casa di Carta” (la serie tv più vista al mondo). Ce ne sono altre, come ad esempio Amazon Prime e Now Tv, tutte accomunate dalla possibilità di far arrivare contenuti video in streaming, direttamente nelle smart tv o nelle app per tablet e dispositivi mobile.

Le piattaforme TVOD differiscono dalle SVOD per una modalità di accesso differente: in questo caso non è presente un abbonamento, ma gli utenti possono acquistare i singoli contenuti – seppure ad un prezzo proporzionalmente maggiore rispetto all’abbonamento di una SVOD.

Twitch e videogiochi

Il modello Netflix ha ottenuto così tanto successo, che persino i grandi colossi del gaming stanno pensando di percorrere la stessa strada, proponendo i videogiochi in abbonamento.

Ma lo streaming ha permesso anche la nascita di nuove forme di intrattenimento video, incarnate perfettamente in Twitch. Si tratta di una piattaforma di condivisione di dirette in streaming, accessibile gratuitamente da chiunque, dedicata principalmente ai videogame.

In pratica, gli streamer trasmettono le proprie sessioni di gioco, interagendo con gli spettatori tramite la chat integrata e potendo così creare dei veri e propri palinsesti personali. Sebbene sia il gaming, come detto, a farla da padrone, negli ultimi tempi gli utenti stanno proponendo contenuti più variegati, che vanno dalle interviste a dei veri e propri talk show.

Lo streaming nel gioco online

Oltre a spostare una buona fetta di utenza dalla tv tradizionale a piattaforme come Netflix, Amazon Prime e Twitch, lo streaming ha rappresentato una rivoluzione anche nell'ambito del gioco online, con l'esplosione dei casino live, dove gli utenti possono giocare interagendo con croupier e dealer in carne ed ossa.

Grazie all’utilizzo di spazi che ricordano molto quelli degli studi televisivi, le sale da gioco virtuali sono in grado di fornire ai propri utenti un’esperienza ancor più reale, sfruttando un sistema di webcam che inviano alla piattaforma di gioco il segnale video, attraverso il quale il giocatore può seguire l’azione in tempo reale.

E questo, siamo pronti a giurarlo, è soltanto l’inizio.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK