Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Follonica - Parliamo ancora di escrementi canini

Il problema è presente in ogni zona della città

Condividi su:

In un articolo scorso era stato descritto l'indecente stato dei vicoli che conducono alla spiaggia da Viale Italia, però dopo la pubblicazione, molti lettori hanno fatto notare che anche le vie della città (purtroppo anche quelle centrali) sono afflitte da quel problema.

Descrivono una situazione incresciosa in cui si deve stare bene attenti nell'effettuare un accurato zig-zag al fine di non calpestare alcun "ricordino' maleodorante e successivamente portarselo in casa. La cosa si complica ancora di più se ci si trova a percorrere dei marciapiedi (spesso già pieni di barriere architettoniche, quali scalini, lampioni, dissesti, ecc.) con stampelle o sedie a rotelle. Ne deduco che Follonica non sia proprio una città a misura di disabile, se non "a sprazzi".

Purtroppo i vigili non sono sufficienti per poter controllare tutta la città (anche se c'è chi dice che se ne stiano chiusi in ufficio) e neanche è possibile assegnare un operatore ecologico ad ogni zona (dato le ridotte possibilità economiche dell'amministrazione)… Come sarebbe possibile allora tenere la città pulita, senza dover fare affidamento solo sulla coscienza e il senso civico delle persone.

Qualcuno ipotizza che il solo modo per ottenere un risultato sia quello di multare  la gente "a campione" con sanzioni cospicuo e quasi certamente verrebbero demotivate anche altre persone dal compiere simili azioni.

 

Per segnalare ulteriori lacune sul territorio follonichese, scrivere a: lexsaitta@gmail.com.

Condividi su:

Seguici su Facebook