Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Follonica - Lettera aperta al Sindaco Benini

Condividi su:

Un disabile esprime i suoi disagi in una lettera aperta al Sindaco di Follonica Andrea Benini:

"Lettera aperta al Sig. Sindaco di Follonica.
Egregio Sindaco, Le scrivo questa lettera in merito alla gestione dei posti auto destinati ai portatori di handicap. Come Lei sicuramente saprà, dal 01122 è cambiata la normativa introducendo l'ipotesi che i possessori del tagliando "disabilità", possono parcheggiare sulle strisce blu se gli stalli a loro riservati sono già occupati da altri portatori di handicap. Tale normativa, per inciso, è già in uso  da diversi anni nel capoluogo di provincia, ovvero a Grosseto. Invece a Follonica si segue sempre la soluzione  piu' tortuosa,  piu' odiosa,quella degli ignavi, quella che ti fa veramente alterare. Infatti la giunta da Lei presieduta (a detta dei VV.UU da me interpellati) si è limitata a confermare il regolamento esistente negli anni precedenti, ovvero che i disabili se parcheggiano sulle strisce blu devono poi spostare la macchina entro 3 ore. Ma si rende conto dell'assurdità  della normativa? Il disabile trova gli stalli riservati già occupati e deve mettersi alla ricerca di un parcheggio libero su strisce blu anche lontano dalla sua abitazione. Poi, prima che scadano le tre ore, deve raggiungere nuovamente la sua auto, lontana sicuramente, e rimettersi alla ricerca di un nuovo parcheggio disponibile. Tutto questo puo' sembrare semplice per un normodotato, ma per una persona che ha  gravi problemi di deambulazione non è affatto piacevole, mi creda, specie in giornate in cui il sole picchia  a 3839 gradi. Si faccia un esame di coscienza e pensi se quanto ho descritto accadesse ad un suo parente anziano o ad un suo amico disabile. Le chiedo a nome mio, di tutti i disabili follonichesi, nonché dei turisti portatori di handicap di cambiare questa normativa  che regolamenta i parcheggi a Follonica, e di uniformarla alla normativa nazionale. Anche considerando il fatto che il disabile, fidandosi della nuova  normativa  è convinto di poter sostare oltre le 3 ore sulle strisce blu, ed invece poi si ritrova con una bella multa. Spero che se non leggerà direttamente questa lettera, qualcuno della giunta da Lei presieduta gliela faccia leggere  e che il mio scritto non rimanga lettera morta. Mi farà piacere leggere una Sua risposta a riguardo.La saluto cordialmente".
Francesco De Angelis

Condividi su:

Seguici su Facebook