Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Follonica - La sanità pubblica

Le parole di Di Giacinto

Condividi su:

Massimo Di Giacinto espone in un post su Facebook la seguente situazione:

"La sanità pubblica follonichese è in stato comatoso, nella completa indifferenza del Sindaco Benini che, ormai è chiaro, non ha l’autorevolezza necessaria per costringere la Direzione della Azienda sanitaria a trovare medici da far lavorare nel Distretto follonichese di viale Europa.

Dall’inizio di giugno al Primo Soccorso c’è un solo medico a turno e, se esce con l’automedica per un’urgenza, la struttura resta senza sanitario finché non rientra.

La Guardia medica è scomparsa tanto che se qualcuno ha bisogno di una visita domiciliare arriva da Gavorrano, chissà quando e chissà se.

Non parliamo poi della Guardia medica turistica che quest’anno è proprio sparita dalla circolazione.

La Radiologia, dopo essere stata chiusa da inizio marzo a metà aprile per gli esami radiografici e ecografici, ora funziona per tre mattine alla settimana quando, sino a qualche mese fa, era operativa tutte le mattine dei giorni feriali.

C’è pure da tener conto che un medico di famiglia recentemente è andato in pensione, un altro ci andrà a fine estate e, altri due, a fine anno. I follonichesi stanno letteralmente impazzendo nella ricerca di un medico di base.

Intanto il Direttore Generale della nostra Azienda sanitaria è stato riconfermato, dal Presidente della Regione Giani, per altri tre anni e con uno stipendio che vi assicuro non è niente male.

Capisco che il Direttore Generale e il Sindaco Benini abbiano molto da fare ma, per piacere, si occupino dei problemi della sanità pubblica follonichese visto che è la seconda città della provincia e d’estate la popolazione quintuplica.

E’ un loro preciso dovere e sarebbe davvero l’ora".

Massimo Di Giacinto

Condividi su:

Seguici su Facebook