Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Asl 9: un open day sulla salute mentale

Condividi su:

Una “giornata” sulla salute mentale, sui servizi della Asl 9 di Grosseto per prevenire, assistere e curare i disturbi legati a questo aspetto, con un “focus“ sulle donne. È quanto l'’Azienda sanitaria ha organizzato in occasione della giornata mondiale della salute mentale, che quest’'anno, per la prima volta in Italia, molte realtà nazionali hanno dedicato, in particolare, ai bisogni femminili.

Del resto, come spiega il direttore del Dipartimento di Salute mentale della Asl 9, Giuseppe Cardamone, "“ci confrontiamo ogni giorno con la realtà della salute mentale e vediamo che l’'utenza femminile è molto più elevata di quella maschile. Da qui la necessità di differenziare e affrontare il problema da un punto di vista ‘di genere’, concentrandosi sulle peculiarità della donna stessa, sulla sua diversa vulnerabilità emotiva rispetto all’'uomo, sulle diverse situazioni legate al contesto sociale e lavorativo."

"Parlando più in generale – aggiunge Cardamone -, quest’'anno abbiamo voluto fare anche informazione sui nostri servizi aziendali a sostegno della salute mentale degli adulti, affinché i cittadini sappiano come e a chi rivolgersi nel momento del bisogno. Abbiamo davanti una nuova sfida, che è quella di rendere i nostri servizi sempre più capaci di rispondere, in maniera efficiente ed efficace, ai bisogni della popolazione, puntando molto sull'’integrazione tra soggetti istituzionali, forze sociali, operatori pubblici e privati secondo il principio della partecipazione comune”."

E proprio per far conoscere le diverse attività che si integrano nell'’assistenza a chi ha problemi di salute mentale, tra le altre iniziative della giornata, è stato aperto al pubblico il laboratorio “Sottosopra” (a Grosseto, in via Cesare Battisti - 59) gestito dalla Asl insieme alla cooperativa “Uscita di Sicurezza”. Al laboratorio si rivolgono le persone con problemi di salute mentale, per intraprendere percorsi riabilitativi psico-sociali, individuali e di gruppo.

I numeri del fenomeno nella Asl 9, nei cittadini adulti (persone che si rivolgono ai servizio di salute mentale)
Le persone in carico ai servizi di salute mentale della Asl 9 negli ultimi 3 anni, sono poco meno di 5000, corrispondenti a circa il 2.5% della popolazione adulta, con un rapporto maschi/femmine dello 0.6. Vale a dire poco meno di 2 femmine per ciascun maschio (ad esempio, nel 2012 si sono rivolti ai servizi di salute mentale, 1786 maschi e 3016 femmine).
I problemi più comuni per i quali le persone si rivolgono ai servizi sono i disturbi d’'ansia e dell’'umore (rispettivamente il 38 e il 24%), con una percentuale significativa (circa l’'11%) di disturbi gravi (psicotici, disturbi del comportamento alimentare, ecc.).
Differenze importanti emergono anche per quanto riguarda gli accessi per fasce di età e per nazionalità degli assistiti: gli italiani, di entrambi i sessi sono più numerosi nell’'età compresa tra 50 e 60 anni; mentre gli stranieri nella fascia 25-30 anni e, successivamente tra i 35 e i 25 anni. Andando ad analizzare solo le femmine, mentre quelle di nazionalità italiana che si rivolgono ai servizi di salute mentale sono soprattutto tra i 40 e i 50 anni, le straniere, provenienti dai Paesi a forte pressione migratoria (in particolare dall’Europa dell'’est) sono più numerose tra i 20 e i 30 anni. In questo caso si parla di numeri assoluti, non di percentuali; e il dato è sicuramente condizionato dal fatto che le straniere che provengono da questi Paesi e che vivono in Italia sono soprattutto nella fascia di età sotto i 60 anni.

Come si accede ai servizi di salute mentale della Asl 9
Il Dipartimento di Salute mentale della Asl 9 ha sede al primo piano di Villa Pizzetti, in viale Cimabue 109 a Grosseto. L’'accesso è diretto e non necessita, quindi, di appuntamento o richiesta medica. L’'orario di apertura al pubblico è dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 20; il sabato dalle 8 alle 14. Per informazioni, il telefono è 0564/485569, negli orari indicati.
In ogni Zona socio-sanitaria, inoltre, ci sono centri di salute mentale per le diverse funzioni previste dal dipartimento, in relazione ai diversi disturbi nell’'età adulta e nell’'infanzia adolescenza.

Chi ha partecipato alle iniziative delle Giornata della salute mentale, organizzate dalla Asl 9
Per la Asl 9, sono stati coinvolti nell’'organizzazione il dipartimento di salute mentale, l’'educazione alla salute, il consultorio e la consulta della salute mentale, in collaborazione con l’'osservatorio nazionale salute della donna (ONdA)
La giornata ha visto la partecipazione attiva di molte forme associative e di volontariato locali: le Associazioni “O.A.S.I”., “Olympia De Gouges”, “Raccontincontri”, “Serenamente”, il Centro Donna,  le Cooperative sociali “LISA” e “Uscita di sicurezza”, il Teatro Studio di Grosseto), oltre agli studenti del Polo “Bianciardi” (Liceo Artistico), delI’I'stituto “Rosmini” (il Socio-psico-pedagogico) e dell’Istituto “Leopoldo di Lorena” (Servizi Socio-sanitari).

Condividi su:

Seguici su Facebook