Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Esenzione ticket: la proroga dei certificati scade il 31 ottobre

Condividi su:

Tempo fino al 31 ottobre per prorogare i certificati di esenzione dal ticket per motivi di reddito. Coloro che dispongono del codice E01, E03 e E04 potranno richiedere di essere sollevati dal pagamento, a meno che non riportino come data di scadenza nel proprio certificato cartaceo il 31 marzo 2014, per cui non dovrà essere richiesta nessuna proroga fino al prossimo anno.

In caso contrario, dovrà essere verificato il codice di esenzione, consultando gli elenchi ministeriali degli assistiti esenti e recandosi di persona agli sportelli Asl. Per chi ha invece attivato la tessera sanitaria elettronica, sarà possibile controllare il proprio codice sul sito www.regione.toscana.it/servizi-online/servizi-sicuri/servizi-attivati, nei totem “Punto  sì” della propria Asl o negli sportelli “Ecco fatto”, attivati da Uncem Toscana in alcuni comuni della Toscana, e presenti nella provincia di Grosseto a Castel del Piano, Cinigiano, Massa Marittima, Monterotondo Marittimo e Sorano.

Nella situazione in cui un cittadino ritenga invece di avere diritto all’esenzione dovrà presentarsi alla propria Asl per compilare l’autocertificazione del reddito, che permetterà di beneficiare della dispensa fino al 31 marzo 2014. Coloro che invece non riescono a inoltrare la domanda entro la fine di ottobre, potranno comunque richiedere la proroga in concomitanza alla prima prescrizione medica. Il Ministero dell’economia e delle finanze fornisce infatti al Servizio sanitario nazionale i nominativi dei cittadini esenti che hanno già fatto domanda negli anni passati.

Per quanto riguarda le visite specialistiche, per poter essere sollevati dal pagamento del ticket, dovrà invece essere indicato il codice di esenzione nella ricetta in accordo col medico prescrittore. 

 

Ricordiamo infine che l’esenzione è valida per le seguenti categorie:

- cittadini di età  inferiore a sei anni e superiore a sessantacinque anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro (E01);
- disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito (E02) complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico;
- titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico(E03);
- titolari di pensioni al minimo di età  superiore a sessant'anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico (E04).
Infine, per qualsiasi tipo di informazioni, si può contattare il numero verde regionale, 800556060, o il numero verde di ciascuna azienda.

Condividi su:

Seguici su Facebook