Orbetello: il Sindaco risponde a Casamonti in merito alla questione autostrada

| Categoria: Attualità
STAMPA

ORBETELLO - Pubblichiamo la replica di Monica Paffetti, sindaco di Orbetello, nei confronti del consigliere Casamonti sulla vicenda autostrada: "Credo che il consigliere Casamenti non sia in grado di dare lezioni a questa amministrazione in merito alla gestione della questione autostrada, dato che, se fosse dipeso dalla precedente amministrazione, avremmo già i cantieri aperti “anche sui centri abitati”.

Il precedente sindaco, nel 2008, aveva firmato per il tracciato così come previsto dal progetto CIPE dello stesso anno, per altro condiviso da tutti; in seguito, però, venute a mancare le risorse del subentro, cioè la copertura economica con i soldi pubblici, ha pensato bene di svendere il territorio comunale ad una azienda privata, profittando del suo doppio ruolo di sindaco e ministro delle infrastrutture.

Solo nel luglio del 2011, dopo le elezioni amministrative, abbiamo appreso dal Ministero dei Trasporti a Roma quale era l’ipotesi di tracciato che il centro destra orbetellano con il suo sindaco aveva accettato: il tracciato sull’Aurelia, nonostante più volte da parte nostra, ovvero dalla ex opposizione, fossero state fatte richieste di consigli comunali ad hoc e si fossero presentata interrogazioni per avere notizie al riguardo. Le nostre domande sono sempre cadute nel vuoto, come se il sindaco di allora ignorasse cosa facesse e quali fossero le intenzioni della sua controparte ministeriale.

Il tracciato così proposto è distruttivo per tutto il territorio, per i suoi cittadini, per i centri abitati e per lo sviluppo socio-economico-
Giocarsi la carta del dividere il territorio con il solo fine politico di fare opposizione, senza ragionare sui problemi e sulla realtà concreta dell’eventuale passaggio di tale tracciato è deleterio. Anche perché ciò che la destra oggi dice di voler tutelare è ciò che ha ignorato negli anni precedenti.
Credo che in politica la coerenza paghi, quindi continueremo a camminare sulla linea stabilita con il programma e con il mandato elettorale che invito il consigliere a rileggersi: ribadiremo il nostro rifiuto al tracciato che prevede il passaggio tra i colli e la laguna.
Ribadisco che non è compito dell’amministrazione, ne il comune ha titolo o competenze per presentare un tracciato alternativo, ma ha la coerenza e la forza, nonché la volontà, di tutelare i cittadini e il territorio, anche e soprattutto alla luce del rischio idraulico emerso dopo il 12 novembre 2012.
Sinceramente io credo che il consigliere Casamenti dovrebbe confrontarsi con i suoi rappresentanti politici, come noi del centro sinistra facciamo con i nostri e unire gli sforzi per evitare questo scempio e non usare la questione autostradale per portare avanti una banale e demagogica logica di opposizione a tutti i costi."

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK