Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Influenza: parte la distribuzione dei vaccini. Più di 800 mila dosi in arrivo

Condividi su:

FIRENZE - Pronta a scattare la campagna di vaccinazione antinfluenzale. La Regione, per la stagione 2013-2014, ha infatti già acquisito 811 mila dosi di vaccino sostenendo una spesa complessiva di circa 4 milioni di euro, per coprire il servizio rivolto alle categorie ritenute a rischio.

I vaccini sono già in distribuzione nelle Asl territoriali, che a loro volta consegneranno alcune quantità a medici di famiglia e pediatri, in base al numero di pazienti per cui potrebbe essere necessario. Di conseguenza, le vaccinazioni, che scatteranno secondo i calendari previsti da ogni azienda sanitaria, potrebbero già prendere il via dalla prossima settimana.

“Il vaccino antinfluenzale – ha dichiarato l’assessore al diritto alla salute Luigi Marroni - è riconosciuto a tutti gli effetti come il mezzo più efficace per prevenire l'influenza, soprattutto tra le categorie a rischio". Ma lo scorso anno, durante la stagione 2012-2013, in Toscana, la copertura raggiunta, visti anche i ritardi nella distribuzione, è scesa al 58,9%, rispetto al 67,8% della precedente stagione 2011-2012. 

La Regione tiene quindi a precisare che chiunque potrà acquistare il vaccino in farmacia. Il farmaco sarà gratuito per gli anziani over 65 o fornito ad adulti con particolari patologie croniche e bambini con un'età superiore a 6 mesi da pediatri o medici di famiglia. Anche le donne in stato di gravidanza potranno ricevere la vaccinazione gratuitamente, così come gli addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo o il personale di assistenza di soggetti ad alto rischio, con l’obiettivo di prevenire la diffusione ed eventuali complicanze legate all'influenza, fino a ridurre del 70-80% i casi di mortalità.

Il periodo ottimale per vaccinarsi è novembre, visto che i picchi epidemici, che lo scorso anno hanno interessato più di 300mila toscani, si verificano di solito tra la fine di dicembre e i primi di febbraio.

Condividi su:

Seguici su Facebook