Da "Straight to the point" a "Why not": ecco il progetto per restituire un'anima alla Cavallerizza

| di Davide Lesti
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

GROSSETO - Un solo appuntamento per radunare le idee e per fissare la prima meta: il gruppo di "Straight to the point", dopo l'incontro di presentazione realizzato ad Ottobre presso la sala del TCE, non ha perso tempo mettendo in pratica la pulizia della Cavallerizza. L'incontro mattutino, realizzato il 20 Ottobre, si è rivelato un vero e proprio successo: partecipazione straordinaria dei cittadini, raccolta dei rifiuti e verniciatura di muri e panchine. Un trionfo che non è passato inosservato, e che è riuscito nell'intento di "diffondere il virus benefico". Dopo "aver raggiunto la meta", e scatenato anche qualche piccola polemica, il Gruppo di volontari torna in pista con un altro progetto affascinante ed ambizioso. "Why not", nuovo nome dell'iniziativa, potrebbe rappresentare il punto di svolta per un punto fondamentale di Grosseto come le Mura Medicee. Un'idea nata per trasformare la Cavallerizza in un vero e proprio fulcro di aggregazione giovanile, come spiega la realizzatrice del progetto Manuela Banini: "Ho iniziato a fantasticare su nuovi modi di concepire quegli spazi ad oggi giacenti e sterili; ho giocato frivolamente ad immaginarmi all'ombra di quei polmoni verdi che avvolgono il centro storico intenta a leggere un libro, a passeggiare spensieratamente tra gli stand di un nuovo evento fieristico, a perdermi tra le note dei nostri promettenti artisti. Ho pensato ad un centro in cui possono incontrarsi le idee di giovani, studenti, che non siano necessariamente un bar o gli scalini di un duomo, dove a pochi passi dalla piazza principale si possa godere di uno spazio confortevole e più intimo, adeguatamente attrezzato alla disponibilità delle più svariate attività ricreative o culturali, siano esse collettive o individuali. Essendomi così resa conto di apprezzare sinceramente la tua iniziativa,sento il desiderio di offrire a Straight to the Point il mio piccolo supporto, un'idea che la tua iniziativa mi ha ispirato riguardo ad una possibile soluzione di allestimento della Piazza della Cavallerizza". 

Un progetto a costo zero per il Comune, un "Centro Culturale giovanile" che potrebbe rappresentare una svolta per tutti i giovani di Grosseto: per adesso, un'idea. A breve, conoscendo lo spirito dei protagonisti, un progetto concreto.

Davide Lesti

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK